Lo scorso 9 Settembre ha superato la sua trisavola, la famosa regina Vittoria, che stette sul trono d'Inghilterra per 63 anni e 216 giorni. La regina Elisabetta II ha visto passare 7 papi ed ha avuto il privilegio di incontrare e conoscere i più grandi uomini del XX secolo.

Pubblicità
Pubblicità

La sovrana aveva appena 26 anni quando si trovava con suo marito Filippo in Kenia e le fu data la notizia che suo padre Giogio VI era spirato: ella sarebbe divenuta la nuova sovrana del Regno Unito. Era il 6 Febbraio del 1952, da quella fatidica data sono passati 63 anni e 219 giorni. Elisabetta è così divenuta la monarca più longeva della storia della Gran Bretagna. Da quel giorno del suo insediamento al trono, la nostra regina ne ha fatte di cose, come per esempio conservare e salvare l'onore del suo Regno, oppure scontrarsi con altri politici inglesi a lei non molto simpatici, Margaret Tatcher in primis.

Regina Elisabetta: un regno da record
Regina Elisabetta: un regno da record

Nessun festeggiamento, solo grande soddisfazione

Nonostante sia stata una delle più grandi donne del '900 e del terzo millennio, nonostante la sua eccellente carriera di leader politico, Elisabetta II non ha voluto festeggiare il suo primato. Non lo ha fatto neanche il suo figliuolo Carlo, 67 anni, che può "vantarsi" a sua volta di essere il più longevo erede al trono del regno britannico. Del resto tutti i suoi coetanei sono già in pensione di norma, mentre lui deve ancora iniziare la sua "carriera lavorativa".

Pubblicità

Si scherza certo, infatti sua madre Elisabetta, alcuni ed importanti impegni glieli ha già delegati. La regina comunque non ha alcuna intenzione di abdicare, si sente in forma e non le va di appendere la corona al chiodo. Al "povero" Carlo non resta altro che sperare nel Regency Act, una legge stilata nel 1937 che permetterebbe a quest'ultimo di diventare il nuovo reggente d'Inghilterra e ad Elisabetta di mantenere lo status di sovrana.

L'affetto dei sudditi nei confronti della regina

Si sa, per gli inglesi la regina Elisabetta è una figura importante, più di una madre, un qualcosa di molto simile a San Gennaro per i napoletani, guai a chi osasse ledere l'immagine di Sua Maestà!

In occasione del record di quest'ultima, non sono mancati affettuose lettere e telegrammi provenienti non solo dal Regno Unito, bensì da tutto il mondo. Quando la regina divenne tale, il Commonwealth aveva solo 8 stati membri, oggi ne conta 56 ed altri 16 hanno chiesto di entrare in tale "confederazione". Ciò dimostra lo straordinario affetto e simpatia da parte di numerosi paesi nei confronti della sovrana inglese. 

Leggi tutto