Ieri sera nel corso della puntata di Striscia la notizia è stata mostrata la famosa consegna del tapiro d'oro 'rifiutato' da Belen Rodriguez. La notizia aveva fatto il giro del web, perché la showgirl argentina, visibilmente annoiata dalla presenza dell'inviato Valerio Staffelli, ha fatto addirittura arrivare una macchina dei Carabinieri per sbarazzarsi dei disturbatori. Subito dopo la messa in onda dell'atteso filmato, però, ecco che la Rodriguez ha preso la parola sul suo profilo ufficiale Facebook, dove ha voluto chiarire la situazione e spiegare la sua verità dei fatti.

Pubblicità

Belen non accetta il tapiro di Striscia

Nel dettaglio Belen ha ammesso di non aver nessun tipo di problema con Striscia la notizia e con Valerio Staffelli, che ha definito una persona speciale, solo che quella era stata una 'giornata no' e proprio non le andava di stare al gioco dell'inviato e di accettare il 20esimo tapiro. E allora perché sono arrivate anche le Forze dell'Ordine? Sempre secondo le news riportate da Belen sul suo profilo ufficiale sembrerebbe che Staffelli pur di riuscire a consegnare alla showgirl argentina l'ambita statuetta, si sia messo davanti alla foto cellula del suo garage, in modo tale da impedire che potesse chiudersi e trattenendo per più di trenta minuti la Rodriguez.

La verità di Belen sui social

A quel punto, allora, dopo aver perso la pazienza, ecco che Belen ha deciso di chiamare i Carabinieri per ripristinare la situazione che secondo lei stava degenerando. Ma a quanto pare questa non sarebbe la prima volta che l'inviato di Striscia la notizia compie un gesto simile: sempre secondo quanto riportato dalla Rodriguez anche durante la consegna di un precedente tapiro d'oro il buon Staffelli è riuscito ad intrufolarsi praticamente dentro casa della showgirl, procurandole un grandissimo spavento.

Pubblicità

E' davvero questa la verità? Vedremo se nel corso della puntata di Striscia la notizia in onda questa sera 3 febbraio su Canale 5 ci sarà la contro risposta dell'inviato addetto alla consegna dei tapiri!