Lunedì 8 febbraio 2016 ritorna l'appuntamento su Canale 5 con il talk show sentimentale Uomini e donne di Maria De Filippi, di cui andrà in onda la prima puntata di questa nuova settimana di programmazione. Sebbene non sappiamo ancora con sicurezza cosa sarà trasmesso, c'è un'altissima probabilità che la puntata di U&D di questo lunedì pomeriggio sia incentrata sulle vicende dei tre tronisti in carica.

Spoiler Uomini e donne puntata 8/2/2016

Le anticipazioni riguardanti la puntata di Uomini e donne classico che quasi sicuramente sarà trasmessa lunedì 8 febbraio su Canale 5 rivelano che si partirà da un accesso diverbio tra Ludovica e Fabio: subito dopo la scorsa puntata i due si sono rivisti nei camerini per chiarirsi su quanto era successo in trasmissione.

Pubblicità
Pubblicità

Ludovica ha ribadito al corteggiatore campano che non ce la fa a vederlo divertirsi in esterna con Rossella e per questo motivo ha deciso di metterlo alle strette: se continuerà ad uscire con la sua 'rivale', lei lo eliminerà.

Ma gli spoiler rivelano che al termine della puntata precedente c'è stato anche l'incontro tra Rossella e Fabio: anche in questo caso la tronista ha chiesto spiegazioni sul suo comportamento e Fabio ha ribadito che in studio aveva pronunciato determinate parole solo perché si sentiva in colpa nei confronti di Ludovica, aggiungendo che è sua intenzione quella di continuare la conoscenza con Rossella.

Lo scontro tra Tina e Rossella

Ma il punto cruciale di questa puntata del trono classico si è avuto nel momento in cui i toni tra Rossella e Ludovica si sono alzati più del dovuto e in questa rissa verbale si è intromessa anche Tina Cipollari: le anticipazioni rivelano che tra l'opinionista e Rossella sono volate non solo parole grosse ma anche una serie di spintoni, al punto che le due donne sarebbero finite alle mani.

Uomini e donne 8 febbraio 2016.
Uomini e donne 8 febbraio 2016.

Fondamentale è stata la presenza di Gianni Sperti e quella di Jack, che hanno subito provveduto a separare Tina e Rossella prima che la situazione potesse degenerare ancora più di quanto era già successo.

Leggi tutto e guarda il video