La trama dietro ogni stagione di Game of Thrones è talmente ricca da lasciare notevole spazio all'immaginazione dei fanatici, che iniziano a propinarci sempre qualche nuova teoria che coinvolga uno o più personaggi legati alla serie. Questa volta parliamo di Bran Stark. Secondo una delle tante teorie trapelate sul web, i poteri di Bran, tra cui quello di poter viaggiare indietro nel tempo e volendo, poterlo influenzare, potrebbero avere più di un effetto su Westeros.

Pubblicità
Pubblicità

Il quinto episodio della sesta stagione del Trono di Spade ha costituito un punto di svolta per Bran.

Infatti, in questo episodio, Il corvo con tre occhi, Hodor e le creature della foresta sono tutti morti per mano degli Estranei. Bran è sopravvissuto ad un ulteriore attacco, grazie all'intervento di Benjen Stark, ma dopo tutto ha imparato che agire sul passato può portare, come in questo caso, a spiacevoli conseguenze nel presente.

Pubblicità

Quando il destino e l'origine di Hodor sono stati rivelati durante il fatidico episodio, molti credono che i poteri di Bran possano già aver influenzato il presente circostante. Molti si chiedono a tal proposito, se sia possibile che Bran possa in realtà essere Brandon il Costruttore.

Bran-don il costruttore è l'artefice di tutto?

Se così fosse, ciò spiegherebbe perché il Re della Notte lo voglia morto a qualsiasi costo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Anticipazioni Tv

D'altronde, com'è stato spiegato negli episodi precedenti, è stato Brandon il costruttore a costruire la barriera, proprio nel tentativo di tenere lontani gli estranei dalle persone. Sulla base di ciò, Bran potrebbe quindi non essere semplicemente il figlio di Ned Stark. In molti credono anzi che quest'ultimo sia Brandon il Costruttore, uno dei primi comandanti dei Guardiani della Notte, nonché fondatore della casata Stark.

Il quinto episodio ci ha anche dato modo di capire che gli estranei siano stati generati dalle creature della notte, nel tentativo di evitare che gli umani distruggessero la foresta. Così è stato, ma la loro stessa creazione si è definitivamente ritorta contro di loro, come abbiamo potuto constatare.

Il Re della Notte ha già conosciuto Bran?

Dunque, cos'è ancora in grado di fare Bran? Secondo la teoria di Brandon il Costruttore, la spiegazione secondo la quale il Re della Notte, vorrebbe uccidere Bran, sta nel fatto che egli sappia che sia stato lui a costruire la barriera.

Pubblicità

Si ritiene dunque che Bran sia tornato indietro in un tempo in cui la barriera non esisteva ancora per convincere i Guardiani della Notte sulla validità di questa barriera difensiva, che avrebbe avallato il piano degli Estranei, di distruggere il sud. Se di fatto, si potesse dimostrare la veridicità di tale teoria, allora non rimarrebbe che credere anche al fatto che il Re degli Estranei abbia già conosciuto Bran in tempi ben più remoti e la recente uccisione del corvo con tre occhi, finora ne è una prova inconfutabile.

Pubblicità

Rimane tuttavia la credenza secondo la quale, la morte di Bran, possa cancellare tutte le modifiche apportate da lui in passato. Se così fosse, se il Re della Notte riuscisse seriamente ad ucciderlo, allora la barriera cesserebbe di esistere e l'esercito degli estranei sarebbe in grado di mobilitarsi all'interno dei Sette Regni senza alcuna difficoltà? 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto