Emanuele Filiberto, il chiacchieratissimo principe di Savoia, il re mancato, visti gli esiti della storia, ha deciso di lasciare i salotti televisivi per buttarsi in una nuova ambiziosa avventura che lo vede protagonista tra le strade della solare e vivace California. Ѐ la pastala sua regina, che cucina per i suoi clienti a bordo di un furgone super attrezzato nel rispetto della tradizione culinaria italiana.

Emanuele Filiberto ha deciso di portare il simbolo per eccellenza dell'Italia in giro tra le strade americane dando vita ad una nuova concezione dellostreet food in America.

L'idea di dar vita ad unfood truck all'italianasarebbegiunta a seguito di un viaggio dell'erede dei Savoia aLos Angeles. Come è stato raccontato dallo stesso Emanuele Filiberto durante una intervista pubblicata dal settimanale Chi, l'idea sarebbe nata proprio osservando i tantissimi furgoni presenti sulle strade americane e su cui viene preparato e venduto cibo da strada di ogni genere, dal classico hot dog americano ai più esoticiNoodles così come i piccanti piatti della cucina messicana.

Ma in questo vasto universo dello street food statunitense, mancava una rappresentanza del Bel Paese, qualcuno capace di portare la buona cucina italiana tra le strade americane. Ecco allora che la pasta è diventata per Emanuele Filiberto di Savoia la sua sfida, un simbolo della sua italianità e della sua determinazione, il suo punto d'orgoglio su cui costruire un nuovo business.

Insieme con lo chef Mirko Paderno che ha già lavorato in America per l’Avalon, a Beverly Hills, Emanuele Filiberto ha dato vita all'iniziativa“Prince of Venice“ (principe di Venezia) il titolo nobiliare attribuitogli dal nonno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Ma a bordo del furgone cucina il bel principe non sta certo con le mani in mano ma si dà un gran da fare per preparare i primi piatti da far mangiare ai californiani che arrivano affamati al suofood truck.

Visto il successo dell'iniziativa, Emanuele Filiberto ha aperto i suoi orizzonti, guardando al futuro con entusiasmo: "Ho un progetto ambizioso: voglio dar vita a un marchio di riferimento. Il mio furgone è un fenomeno di costume, son stato invitato ad un programma simile ad Unomattina.

Per settembre voglio altri due furgoni sulle strade" ha dichiarato Emanuele Filiberto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto