La 73ª edizione della Mostra del Cinema di #venezia si è animata per la presenza di due splendide fanciulle, che hanno infiammato la passerella. Tra numerose star nazionali e internazionali si sono distinte Giulia SalemiDayane Mello. Le due hanno percorso il red carpet con indosso abiti decisamente osé. Le creazioni sono state confezionate per l'occasione dallo stilista Matteo Evandro Manzini e non sono certo passate inosservate. Il motivo? Semplice, si è trattato di vestiti, seppur dai colori accesi, caratterizzati da spacchi vertiginosi, che poco hanno lasciato all'immaginazione.

Le due modelle, giunte in Laguna per la presentazione di 'The Young Pope', mini serie televisiva di Paolo Sorrentino con protagonista Jude Law, sono state criticate e non poco, vedendosi arrivare anche pesanti offese sui social network.

Giulia e Dayane non hanno ricevuto lo stesso trattamento di Belen Rodriguez al Festival di Sanremo qualche anno fa, quando la show girl argentina mostrò il suo tattoo inguinale. In fondo si è trattato di abiti simili, ma forse ha pagato il fatto che la rassegna cinematografica veneziana richiede maggior sobrietà e pochi eccessi.

Giulia Salemi risponde alle critiche ricevute

Giulia Salemi, che nel 2014 partecipò classificandosi al terzo posto al concorso di bellezza 'Miss Italia' vinto da Clarissa Marchese, la nuova tronista di Uomini e Donne,  ha voluto replicare a chi l'ha criticata nelle  scorse ore. La ragazza ha voluto precisare che non è un'esibizionista e l'abito indossato è stato scelto per supportare il suo amico stilista. Su Instagram si è poi scusata con le persone che sono rimaste scioccate o colpite in maniera negativa da quella passerella, considerata da tanti volgare e fuori luogo.

I migliori video del giorno

I vestiti non sono stati ritenuti adatti all'occasione, ma Giulia ha tenuto a ribadire che accetta le critiche perché costruttive e utili alla sua crescita.

Di avviso diverso Dayane Mello, che ha gettato benzina sul fuoco per questa faccenda. La modella brasiliana ha dichiarato che se si è su un red carpet ci si trasforma in una principessa ed alle principesse non si osa dire come (s)vestirsi. Staremo a vedere se proseguirà la querelle oppure no. C'è da dire che alcuni hanno comunque apprezzato il siparietto hot a Venezia. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altre notizie su #personaggi tv e #Gossip.