Giuliana De Sio, in un'intervista a "Vanity Fair" ha raccontato il suo dramma di donna. L'attrice, ha rivelato di aver abortito a 18 anni e di essersi pentita di quella scelta. Da allora, infatti, nonostante tutti i suoi tentativi, non è riuscita più a rimanere incinta.

La scelta di Giuliana

Giuliana De Sio è stata intervistata da "Vanity Fair". L'attrice ha svelato un particolare molto intimo della sua vita privata. Quando aveva 18 anni, infatti, rimase incinta. In quel momento, però, non era pronta a diventare madre e decise di abortire, anche se l'aborto non era legale. Da quel momento, però, non è più riuscita ad avere un figlio.

Per quattro volte ha perso un bambino al quarto mese. Anche l'inseminazione artificiale, provata cinque sei volte, non ha dato gli esiti sperati. L'attrice ha raccontato di essere venuta a conoscenza di una possibile causa medica per i suoi aborti: un medico le ha, infatti spiegato, che la responsabilità potrebbe essere della tendenza che ha il suo corpo a coagulare troppo. Se fosse veramente questa la causa, sarebbe un'autentica beffa, perchè, come lei stessa ammette "magari sarebbe bastato prendere un farmaco".

Giuliana è single

Giuliana De Sio, oltre al suo dramma di non essere potuta diventare madre, ha parlato anche della sua situazione sentimentale. Attualmente, infatti, ha dichiarato di essere single. La sua storia con Mario De Felice è, infatti, finita un anno fa. L'ex protagonista di "Uomini e donne" è attualmente fidanzato con Karen Scada, mentre, la De Sio, non ha trovato un altro uomo.L'attrice, poi, si è lasciata andare ai ricordi, parlando del suo grande amore, Elio Petri.

I migliori video del giorno

Il regista di "A ciascuno il suo" è stato il grande amore di Giuliana. La De Sio lo ha definito: "Il diamante che si incontra una volta nella vita". La De Sio ha ammesso che Elio è stato l'unico uomo capace di ascoltarla e consigliarla. "Negli amori che ho avuto dopo non ho mai trovato questo interesse", ha dichiarato. La sua morte (avvenuta per un cancro nel 1982, ndr), rimane uno dei dolori più grandi per l'attrice.