Una notizia a sorpresa nel mondo della televisione italiana per tutti i suoi appassionati: Mara Venier tornerà a condurre un programma in rai, e la cosa avverrà molto presto. Come riporta Davide Maggio sul proprio blog, l'occasione si verificherà domenica 11 dicembre per il consueto speciale su Telethon, appuntamento fisso ogni anno di questi tempi: la Venier sarà affiancata da un altro pilastro dell'azienda di Viale Mazzini, ovvero Fabrizio Frizzi; lo speciale di Telethon andrà in onda nella fascia di prime time. Dunque dopo le apparizioni in Mediaset nelle trasmissioni Tu si que vales e L'isola dei famosi, ecco che la storica presentatrice di Domenica In torna alla casa madre.

Qualcosa bolle in pentola?

Dopo il benservito che la Rai aveva rifilato a Mara Venier alcuni mesi fa (aveva presentato per molte stagioni al fianco di Lamberto Sposini la trasmissione pomeridiana La vita in diretta, ndr), il ritorno di uno dei volti più amati del teleschermo fa pensare a qualcosa di diverso rispetto ad una episodica conduzione. Qualcuno sostiene che la Venier sia la candidata più autorevole per sostituire Cristina Parodi e Marco Liorni proprio alla conduzione del programma quotidiano di Rai 1, per quello che sarebbe un clamoroso ed inaspettato ritorno; altri invece ritengono che ci sia già stata la richiesta nei confronti della conduttrice ed opinionista di rioccupare la poltrona dell'Isola dei Famosi per l'anno prossimo. Dunque una questione aperta e ancora tutta da scrivere, che alimenterà senza dubbio le chiacchiere dei fans televisivi.

I migliori video del giorno

Gli ascolti record

Mara Venier ha condotto il programma quotidiano La vita in diretta dal settembre 2010 al maggio 2013, dapprima al fianco di Lamberto Sposini e, in seguito ai problemi fisici avuti dal giornalista, successivamente accanto a Marco Liorni. In quel periodo la trasmissione ha ottenuto ascolti record e ha battuto quasi sempre l'agguerrita concorrenza di Mediaset; adesso potrebbe ripresentarsi una grossa opportunità per la Venier e anche per la Rai stessa.