Lasciata alle spalle l’esperienza del Grande Fratello Vip, insieme agli scontri e alle litigate che l’hanno resa ancora più celebre, Valeria Marini apre il cuore alle telecamere di Verissimo durante la puntata del 26 novembre, fino a dichiarare quale sia il suo unico e vero desiderio nel cassetto: diventare finalmente mamma, insieme all’uomo che ama.

Un padre non presente

La forza vulcanica, che tutti conosciamo, e che contraddistingue la bionda showgirl, sembrerebbe solo una delle tanti particolarità di Valeria. Durante l’intervista, infatti, la vediamo palesemente commossa dopo aver visto un video riguardante la sua infanzia, mostrando quindi una parte della sua vita che ha tenuto per troppo tempo gelosamente nascosta.

“Mi avete fatto emozionare, è bellissimo” Esclama Valeria in lacrime, riferendosi al video che è stato appena mandato in onda, e prosegue: “Le immagini con mio papà mi emozionano sempre tanto. Anche se le persone che più ci amano sono i nostri angeli, e sono quindi sempre qui, vicino a noi, il non poterlo sentire e parlare mi suscita sempre una grande emozione.” Valeria, si asciuga le lacrime, e riconosce quanto sia stato difficile la vita senza la figura paterna: “Io sono cresciuta senza papà, e ciò ha influito nella mia vita. Soprattutto quando accade ad una figlia, in quanto donna, la ricerchi e ti manca ancora di più la figura del papà. Tale figura poi l’ho cercata durante gli anni successivi negli uomini della mia vita, ma non l’ho mai trovata. In questo momento ho il cuore aperto, sto aspettando l’uomo della mia vita che mi renderà finalmente felice e completa.”

Il desiderio più grande: la maternità

La Toffanin chiede in seguito a Valeria se è vero che attualmente il desiderio più grande di Valeria è quello di diventare mamma: “Si ma sono combattuta a causa del mio lavoro.

I migliori video del giorno

Quando lavori nel mondo dello spettacolo, i ritmi sono sempre convulsi, sei sempre in viaggio e sempre con la valigia in mano. Di conseguenza trascuri gli affetti, i sentimenti, ed è la cosa più sbagliata: il lavoro è importante, ma ci anche altre cose che sono altrettanto importanti. Sono prigioniera del mio successo, mi piace e ne ho bisogno, e per diventare mamma dovrei prendermi un periodo di riposo, che in questo momento è difficile da trovare, però spero di programmare e di realizzare questo desiderio che ormai ho da anni.” “Saresti disposta ad andare all’estero per diventare mamma?” Chiede Silvia, e Valeria risponde: “Un figlio ha bisogno di un papà e della mamma, ma potrei farlo anche da sola. Lo voglio e sono disposta a qualsiasi cosa, ma vorrei farlo con un amore, e sarebbe il coronamento più bello.”