che dio ci aiuti 4 è la fiction di Rai 1 in onda ogni domenica alle 21:10. Le vicende di Suori Angela, interpretata da elena sofia ricci, e del bizzarro convento piacciono tanto da regalare alla soap ascolti record. Sembra dunque indiscussa l'idea di far proseguire la fiction: sono gli ascolti stessi a confermare la quinta stagione, ma Elena Sofia Ricci è incerta se confermare il ruolo o meno. Già in passato l'attrice ha lasciato delle serie tv che avevano un buon riscontro nel pubblico. Scopriamo gli ascolti della quarta stagione e perché la protagonista potrebbe non accettare il ruolo.

Ascolti Che Dio ci aiuti 4

Domenica 19 febbraio 2017 andrà in onda l'ottava puntata di Che Dio ci aiuti 4. Con precisione la stagione si concluderà il 5 marzo 2017 e dunque mancano all'appello altri tre soli appuntamenti. Gli ascolti tv della serie fin dall'inzio di questa stagione sono andati a gonfie vele: la prima puntata ha totalizzato 5 milioni e mezzo di telespettatori con uno share del 19% nel primo episodio e del 21,7% nel secondo.

Il dato è stato in crescita per il secondo episodio che ha toccato i 5,3 milioni di telespettatori e poi è rimasto stabile fino all'ultima puntata del 12 febbraio 2017. Insomma 5 milioni di spettatori seguono fisso la serie, per questo motivo la quinta stagione ci sarà.

Elena Sofia Ricci: ci sarà nella quinta stagione?

Non molto tempo fa Elena Sofia Ricci, la protagonista di Che Dio ci aiuti 4 con il personaggio di Suor Angela, ha dichiarato a "TvTalk" che non è sicura di rimanere nella fiction per la quinta stagione.

Già in passato l'attrice ha lasciato molte serie tv nel pieno del successo, com'è accaduto con "Orgoglio" che ha lasciato all'inizio della terza stagione e con "I Cesaroni" che invece ha lasciato alla fine della quinta. La causa di questi abbandoni sta nel fatto che Elena Sofia Ricci non ama la ripetitività. Da grande artista qual'è non le piace fossilizzarsi i un ruolo perciò ha dichiarato che rimarrà solo se nella quinta stagione di Che Dio ci aiuti ci sarà qualcosa di innovativo, altrimenti no.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto