Alla fine fabio fazio è stato accontentato: il popolare conduttore di “Che tempo che fa” non sarà più costretto a lasciare la Rai, ma raddoppierà, nel senso che avrà a disposizione due serate nella prossima stagione televisiva. La grande novità è che dopo anni abbandonerà Rai 3 per approdare sulla prima rete, dove condurrà il tradizionale spazio domenicale e la seconda serata del lunedì, subito dopo la fiction. Bruno Vespa sarebbe quindi costretto a traslocare col terzo appuntamento settimanale di “Porta a Porta” al giovedì, al posto di “Petrolio”, il programma d’inchiesta di Duilio Giammaria, che a sua volta passerebbe sul terzo canale.

Pubblicità

Un vero e proprio domino, dovuto all’esigenza di garantire uno spazio più visibile a Fazio, che nelle ultime settimane si era lamentato pubblicamente di non sentirsi considerato come un “valore” dall’azienda.

Le cifre del nuovo contratto

Si può dire che nell’ultima riunione del consiglio di amministrazione della Rai il valore di Fazio è stato quantificato. L’Adnkronos ha infatti diffuso le cifre del nuovo contratto che sarebbe stato proposto: 11,2 milioni per quattro anni. Si tratterebbe quindi di 2,8 milioni all’anno per 32 prime serate e altrettante seconde serate, uno in più rispetto a quanto prevede l’attuale accordo con il conduttore.

Da Viale Mazzini fanno sapere che tale incremento sarebbe dovuto a un impegno maggiore e sulla rete ammiraglia, Rai 1, e che quindi in proporzione ci sarebbe una flessione del compenso. Una giustificazione che di certo non soddisferà tutti coloro che già avevano protestato per la decisione di non rispettare il tetto dei compensi di 240mila euro per i personaggi che forniscono all’azienda prestazioni di natura artistica, scelta presa seguendo le indicazioni dell’Avvocatura dello Stato, fornite dal Ministero per lo sviluppo economico. Il Cda aveva anche votato per una decurtazione del 10% degli stipendi dei big, che però quest’ultima trattativa sembrerebbe contraddire.

Pubblicità

Le critiche di Fazio alla Rai

Si è giunti quindi a un semaforo verde, dopo che il conduttore ligure era sembrato essere pronto a lasciare la tv pubblica per approdare alla concorrenza, non senza polemiche. Come quelle che avevano suscitato le sue dichiarazioni sull’ingerenza politica nella televisione di Stato o sui contini cambiamenti ai piani alti di Viale Mazzini “dove l’unico che resta fermo è il cavallo”. Così Fabio Fazio si prepara ora a sbarcare – tra le inevitabili discussioni relative ai compensi – su Rai 1, insieme alla storica compagna di avventura Luciana Littizzetto e a Nino Frassica, che però dovrebbe apparire solo la domenica, essendo impegnato durante la settimana nelle riprese della nuova edizione di “Don Matteo”.

Ma non solo: il comico siciliano dovrebbe tornare anche con “Dopo Fiction”, sempre insieme a Flavio Insinna, altro personaggio della tv pubblica chiacchieratissimo, dopo la questione dei fuorionda sollevata da “Striscia la Notizia”.