Amadeus, uno dei più grandi conduttori di quiz in Italia, è stato un grande amico di fabrizio frizzi ed ha avuto l'onore di condurre ben due programmi presentati anche dal suo compianto collega, ossia ''L'eredità'' dal 2002 al 2006 e dal 2016 I Soliti Ignoti. Il conduttore originario di Ravenna, si è presentato davanti alle telecamere gentile e sorridente, ma afflitto, durante la visita alla camera ardente del presentatore romano.

Nessuno si aspettava che un conduttore come Fabrizio Frizzi, ci potesse lasciare a soli 60 anni dopo un'intera vita dedicata alla passione per la televisione, ma anche al bene degli altri.

Come può testimoniare Valeria Favorito, che da bambina le fu donato dal conduttore il midollo per poter sopravvivere da una malattia. La donna non ha mai dimenticato il gesto ed aveva invitato il conduttore al suo matrimonio. Un evento a cui Frizzi, purtroppo, non potrà mai prendere perché la notte del 25 marzo è morto all'ospedale Sant'Andrea di Roma per colpa di un'emorragia cerebrale.

Morte Fabrizio Frizzi: parla Amadeus

Il primo conduttore de ''L'eredità'' ed adesso alla guida de ''I Soliti Ignoti'' (programma lanciato nel 2007 con la conduzione proprio di Fabrizio Frizzi), Amadeus, in visita alla camera ardente a Viale Mazzini in Roma, ha detto queste parole ai microfoni dei giornalisti.

"Una persona buona ed un grande professionista" così il simpatico conduttore ha detto ai giornalisti che lo hanno intervistato ed ha aggiunto "Non si poteva non voler bene a Fabrizio, pur lottando negli ultimi mesi della sua vita, aveva una parola per tutti, rispondeva a tutti i messaggi. Era un grande uomo".

Parole veramente commoventi quelle di Amadeus, che può vantare di aver condotto due programmi in comune con Fabrizio Frizzi, ossia ''L'Eredità'' dal 2002 al 2006 ed I Soliti Ignoti.

Quest'ultima trasmissione, è stata lanciata proprio dal compianto conduttore romano e dopo qualche anno di pausa, è stata ripresa nel 2016 da Amadeus in una formula rinnovata che ha permesso alla Rai di prevalere più volte su Striscia la notizia nella fascia oraria dell'access prime time. Il presentatore era certamente molto legato a Frizzi e durante il periodo del malore di ottobre, l'ex conduttore di Reazione a Catena ha più volte sostenuto il collega affinché si riprendesse e tornasse alla guida del quiz del preserale di Rai 1.

Una ripresa, quella di Fabrizio Frizzi, che è sì avvenuta, ma purtroppo non è stata duratura terminando con il decesso di qualche giorno fa.