Un fatto curioso accade in Lombardia, precisamente in quel di Cremona. I vigili del fuoco, dopo essere intervenuti per mettere in sicurezza una finestra che risultava pericolante, si sono ritrovati davanti una strana offerta di ringraziamento, un piccolo quantitativo di stupefacente. L'originale quanto discutibile 'regalo' alla squadra dei pompieri in servizio presso il comando provinciale cremonese è arrivato da un 31enne nordafricano.

'Pensavo di fare una gentilezza'

Protagonista assoluto di questa vicenda quasi cinematografica, pertanto, è un pusher marocchino di 31 anni residente a Cremona, attualmente disoccupato e, tra l'altro, soggetto noto alle forze dell'ordine. I vigili del fuoco erano intervenuti nell'appartamento occupato dal cittadino straniero per mettere in sesto una finestra pericolante e, dunque, rischiosa per la pubblica incolumità.

Ad intervento ultimato, il giovane marocchino ha pensato di sdebitarsi ed ha offerto ai vigili qualche grammo di hashish. Naturalmente i pompieri hanno rifiutato l'offerta, ma hanno anche allertato i carabinieri che sono intervenuti prontamente sul posto. I militari hanno perquisito l'appartamento ed hanno rinvenuto ulteriore sostanza stupefacente, da lì è scattata la denuncia per possesso di droga ai fini di spaccio, contestazione dalla quale ora l'uomo dovrà difendersi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Lui non ha negato il gesto e, anzi, lo ha giustificato. "Pensavo di fare una gentilezza', ha detto ai carabinieri, evidenziando che il suo intento era unicamente quello di ringraziale il personale allertato con il 115 per il prezioso lavoro.

Sempre a Cremona, pochi giorni prima, era stato arrestato uno 'spacciatore in bicicletta'

Sempre a Cremona, pochi giorni addietro, è stato arrestato un altro spacciatore nei pressi della stazione.

Il fermo è avvenuto grazie alle segnalazioni di privati cittadini e residenti della zona, che lo avevano notato piu' volte muoversi a bordo di una bicicletta da corsa, avvicinandosi in modo sospetto ai giovani, in particolare a quelli appena scesi dai treni giunti in città. Si tratta anche in questo caso di giovane marocchino, 25enne. I carabinieri lo hanno trovato in possesso di duecento grammi di marijuana contenuti in quattro pacchetti di cellophane sottovuoto e un panetto da 100 grammi di hashish avvolto nel cellophane, oltre ad un bilancino elettronico di precisione ed altro materiale per tagliare e confezionare la droga.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto