Il 22 marzo 2018 è andata in onda la primissima puntata della nuova edizione di The Voice of Italy con i giudici [VIDEO] J-Ax, Francesco Renga, al bano e Cristina Scabbia. Nelle Blind Auditions si è presentato Francesco Bovino, in arte Tekemaya, una drag queen che ha interpretato a suo modo il celebre brano di "Quizas, quizas, quizas". Francesco, 41 anni di Galatina, ha lasciato la sua città per andare a Roma, salvo poi ritornare nella sua Puglia, tra spettacoli originali ed esibizioni da alcuni reputate "en travesti". E ora sul palco del noto talent show di Rai 2 gli è andata proprio bene: Al bano e Francesco Renga hanno schiacciato il bottone per voltarsi, in segno di apprezzamento della sua esibizione.

Francesco Bovino sceglie di andare in squadra con Al bano

Al bano appena ha visto Francesco Bovino esibirsi si è sciolto in un sorriso, mentre Renga si è coperto gli occhi con le mani incitando il collega J-Ax a voltarsi con la poltrona ma non è riuscito a convincerlo. Il rapper e la metallara Cristina Scabbia non si sono girati anche se hanno gradito l'esibizione dell'aspirante cantante. Quest'ultimo ha salutato i giurati di The Voice of Italy, esclamando "Ciao micioni" e sentendosi rispondere soltanto dalla leader dei Lacuna Coil, ha detto: "Tu sei meravigliosa". Successivamente, il concorrente drag queen si è un po' emozionato, coinvolgendo anche il Leone di Cellino San Marco e i suoi genitori, ha raccontato la storia della sua famiglia: "Moltissimi anni fa, i miei nonni (venditori di tessuto) viaggiando per il Salento, sono arrivati casualmente a Cellino San Marco".

La madre e il padre si sono presentati sul palcoscenico del talent show con una bottiglia di vino del 1973 conservata con grande cura per 45 anni, un atto per certi versi esemplare che Al bano non ha solo mostrato di gradire ma che ha anche commentato dicendo: "Sono le prime bottiglie che ho imbottigliato!". Infine, l'aspirante cantante ha intonato il famoso brano "Nel sole" assieme ad Al Bano, che ha accettato di accoglierlo nella sua squadra.

Costantino Della Gherardesca: "Al bano non è omofobo"

In un'intervista rilasciata a Rolling Stones, Costantino Della Gherardesca ha assicurato che Al bano è non assolutamente omofobo: "Ha 75 anni ed è più energico di me. Lui non è omofobo, ci metto la mano sul fuoco e i suoi figli hanno una mentalità molto aperta". Insomma, il Leone di Cellino San Marco, sarà pure un'amante della famiglia, delle sue tradizioni e della sua terra, ma non ha nulla a che vedere con l'omofobia [VIDEO]. Quest'ultima è semplicemente sinonimo di ignoranza.