Ian Joseph Somerhalder è un attore statunitense noto principalmente per aver interpretato Boone nella serie Lost e Damon Salvatore in The Vampire Diaries. Quest'ultima è stata trasmessa dal canale The CW dal 2009 al 2017, anno in cui, con l'ottava stagione, se ne è proclamata la fine. Ebbene, Ian non si è dato per vinto e presto tornerà in una nuova serie targata Netflix [VIDEO], in cui lo ritroveremo tra i vampiri.

Ian Somerhalder da Damon Salvatore ad una altra serie con i vampiri

Damon Salvatore, l'ultimo ruolo interpretato da Ian, ha rappresentato il personaggio più controverso di The Vampire Diaries. Da cattivo numero uno, vampiro spietato e assassino seriale, l'immortale Damon ha poi trovato la sua umanità fino a dimostrare sentimento e spirito di sacrificio.

Proprio per questa sua brillante interpretazione, l'attore è stato quindi scelto per diventare il protagonista della nuova serie tv incentrata sullo scontro tra vampiri. La serie si chiamerà V-Wars, è tratta dal fumetto omonimo di Jonathan Maberry e verrà prodotta da IDW Entertainment e High Park Enterteinment. "Non avremmo potuto sognare un attore migliore di Ian, il quale saprà portare tutta l'esperienza maturata in The Vampire Diaries", ha affermato il presidente della IDW, David Ozer.

Ian Somerhalder di nuovo un vampiro?

Pare di no. Le notizie trapelate al 17 Aprile 2018 parlano di un ruolo di medico per Ian. Infatti, il Dott. Swann si troverà catapultato nel mondo dei vampiri quando il suo migliore amico, Michael Fayne, verrà contagiato da un virus che lo porterà a trasformarsi in un mostro.

In poco tempo il virus si diffonderà creando una profonda frattura tra gli umani e i "mostri". Il dott. Swann si troverà proprio al centro di questo scontro, diviso tra l'estenuante ricerca di una cura e l'affetto per il suo amico che diventerà il leader dei vampiri. Una trama davvero coinvolgente che riporterà Ian nel mondo soprannaturale [VIDEO], anche se con un ruolo sensibilmente diverso. Basterà aspettare ancora qualche tempo per avere notizie più dettagliate sia sul cast e i ruoli, sia sulla data di uscita.

Ian Somerhalder tra progetti umanitari e lavorativi

Lui e sua moglie Nikki Reed hanno una società chiamata Rare Birds Production che sembrerebbe avere in cantiere diverse idee in collaborazione con la Warner Bros. Nel frattempo l'attore si dedica ai progetti umanitari. La sua attività di filantropo ha visto nel 2010 l'impegno nel progetto Its Get Better, per prevenire i suicidi dei giovani nel mondo LGBT, sempre nello stesso anno nel progetto a difesa degli animali e dell'ambiente e nel 2012 Ian Somerhalder è diventato ambasciatore delle Nazioni Unite.