Gerry Scotti, amatissimo conduttore televisivo delle reti Mediaset, lo scorso 11 maggio ha creato la sua pagina ufficiale sul social network facebook. Tutto normale penserete, ma non è proprio così. Fin dal primo giorno ha ottenuto un numero spropositato di like, pari a circa 90.000. Risultato incredibile se non fosse che, per arrivarci, ha inglobato moltissime pagine che erano nate in precedenza e che portavano il suo nome.

Pioggia di insulti e minacce sulla pagina di Gerry Scotti

Tra queste anche alcune pagine di haters come "Gerry Scotti ti conosco di persona e non sei affabile come in tv", che si sono​ subito scagliati contro di lui.

Il problema principale è che, alla nascita della pagina sono state chiuse tutte le altre impedendo, in questo modo, il libero scambio di notizie. Questa limitazione ha fatto letteralmente imbufalire gli utenti che le seguivano e, in poche ore, la pagina è stata clamorosamente riempita con delle recensioni negative ed insulti di vario genere. Alcuni si sono spinti troppo oltre e molti, indispettiti dalla scelta del presentatore, gli hanno augurato una prematura fine di carriera. "Ti stai auto-distruggendo, il tuo fallimento sta iniziando". Questo è uno dei commenti più soft che si possono trovare nelle recensioni della pagina.

La reazione composta del presentatore

Questi atteggiamenti in rete oramai sono diventati molto comuni ed il fenomeno al momento non si riesce ad arginare. Ultimamente abbiamo parlato dell'attacco di alcuni utenti nei confronti di Rita Dalla Chiesa e di Melita Toniolo.

La prima è stata demonizzata, dopo la morte di Fabrizio Frizzi [VIDEO], ed etichettata come inopportuna ogni volta che fa un cenno riferito al presentatore scomparso. La seconda, invece, è stata derisa per aver postato una foto [VIDEO] dove si vede il suo ventre non più perfetto dopo la nascita del primo figlio.

Gerry Scotti non si è dato per vinto [VIDEO] ed ha continuato dritto per la sua strada. Come navigato uomo di spettacolo sa che comportamenti di questo tipo vanno sempre messi in conto ed analizzati per quello che sono: semplici farneticazioni. Il conduttore ha l'appoggio di moltissimi telespettatori ed è uno dei presentatori più amati di sempre. Alcuni tendono a paragonarlo a Mike Bongiorno e lo ritengono il successore naturale dell'inarrivabile papà dei quiz televisivi. Siamo sicuri che in questi giorni la situazione andrà a migliorare e tutti i commenti negativi lasceranno il posto a complimenti e note di stima proprio come merita un personaggio del suo calibro.