Simona Ventura è tornata in televisione, e ha scelto il salotto di "Verissimo" (il talk-show del sabato pomeriggio di Canale 5 condotto da Silvia Toffanin) per raccontare per la prima volta del dramma vissuto quest'estate, quando il figlio Niccolò è stato raggiunto da ben 11 coltellate nei pressi di una discoteca di Milano.

Un trauma indubbiamente terribile per la conduttrice e per l'ex marito Stefano Bettarini, i quali hanno realmente temuto che, a causa delle numerose ferite riportate, il figlio potesse non farcela.

Simona Ventura a Verissimo: "Sentivo dentro di me che non poteva essere così grave"

Per la prima volta, madre e figlio sono stati ospiti in Tv a "Verissimo" dopo questa traumatica esperienza, e il loro racconto ha fatto commuovere anche la padrona di casa, Silvia Toffanin, la quale non ha saputo trattenere le lacrime mentre ascoltava le parole della sua collega.

Simona Ventura ha ammesso che quella è stata la telefonata più brutta della sua vita, che nessuna mamma dovrebbe mai ricevere. La conduttrice, quel giorno, non si trovava neppure a Milano, e proprio per questo motivo, il primo a precipitarsi in ospedale a vedere cosa realmente fosse accaduto a Niccolò è stato il compagno Gerò Carraro.

Ricordiamo che, in un primo momento, non erano giunte notizie rassicuranti sulle condizioni del giovane: una delle coltellate, infatti, aveva lambito il fegato e aveva rischiato di perforare anche un polmone.

Per questo motivo, quando ha appreso che il figlio era ormai fuori pericolo, la celebre madre non ha esitato nel definirlo un miracolato.

"Super-Simo", durante la sua ospitata al talk-show di Canale 5, ha affermato che si era ripromessa di non piangere in televisione nel momento in cui avrebbe ricordato quelle ore e quei giorni drammatici, ma alla fine non ha saputo trattenere la commozione.

Niccolò Bettarini: "Mi ha fatto male vedere i miei genitori disperati"

"Da qualche mese a questa parte, vivo le esperienze della vita e di lavoro con un'altra percezione. Abbiamo vissuto questa cosa come un grande segnale, come a dirci che i valori sono altri", ha dichiarato la conduttrice nel salotto Tv di "Verissimo". Anche il giovane Niccolò Bettarini ha ammesso di essere cambiato dopo questa terribile esperienza, rivelando che in quei momenti continuava a ripetersi di non voler morire in quel modo.

Il ragazzo 19enne ha poi svelato a Silvia Toffanin che la cosa che più gli ha fatto male è stata veder piangere i suoi genitori, in particolar modo papà Stefano: "Vederli così mi ha fatto più male delle 11 coltellate", ha dichiarato Niccolò.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!