Effetti collaterali da eccesso di chirurgia estetica: in questo caso non danni alla pelle o alla salute, ma andare incontro a un vero e proprio arresto, visto che sono scattate le manette ai polsi di Rodrigo Alves, meglio noto come il Ken umano, il personaggio conosciuto in tutto il mondo per essersi voluto trasformare nel Ken di Barbie e che si è imposto all'attenzione del pubblico italiano dopo essere apparso nel programma tv di Barbara D'Urso e aver partecipato al Grande Fratello.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Curiosità

Finora il 35enne patito del bisturi, "passione" che l'ha stravolto e reso irriconoscibile, non era mai andato incontro a problemi con le autorità. Ieri però a Berlino la polizia l'ha arrestato [VIDEO] perché nel documento che ha esibito c'era una foto che non corrispondeva al suo aspetto attuale: per i poliziotti poteva essere chiunque o il suo documento essere falso.

Ken umano, l'arresto per problemi di identità

All'opinionista della trasmissione di Barbara D'Urso, che deve la sua notorietà alla scelta di essersi sottoposto a oltre 40 interventi chirurgici per trasformarsi da uomo qualunque in Ken umano, l'incidente capitato ieri non è poi dispiaciuto ed è stato usato come occasione di una nuova ribalta mediatica, in questo caso non programmata.

Era a Berlino per lavoro quando è stato fermato dalla polizia, ma il controllo dei documenti non è andato per il verso giusto. Il problema non era una scarsa fotogenia o il passaporto scaduto, bensì era che la persona ritratta nel documento esibito non corrispondeva a quella fermata. La foto sul documento è di un Alves realmente irriconoscibile, un uomo 'ordinario' prima degli interventi chirurgici.

Da esperto personaggio mediatico quale è, il Ken umano ne ha approfittato per immortalare il fermo e l'arresto via Instagram sulle storie live.

Rodrigo Alves è stato rilasciato con passaporto 'aggiornato'

La disavventura è stata comunque di breve durata e si è conclusa a lieto fine: Alves è stato portato alla centrale della polizia, tenuta a fare controlli serrati in base alle vigenti misure di sicurezza e antiterrorismo. Quindi il brasiliano, che però ha la cittadinanza britannica, è stato rilasciato dopo che un dipendente dell'ambasciata inglese è arrivato alla stazione di polizia con una copia del documento aggiornato.

Dopo poche ore Alves è tornato libero. Ha però "massimizzato" quel tempo facendosi pubblicità sui social. Il Ken umano è un personaggio da Guinness dei primati ed ha più volte rischiato la vita sotto i ferri per sottoporsi a 40 e più interventi chirurgici. Non si è fatto mancare nulla: addominoplastica, rinoplastica, lifting facciale, liposuzioni in ogni parte del corpo.

Ritocchi e protesi in ogni dove, dalle mandibole alle gambe, per una spesa totale che tra interventi e trattamenti estetici supera i 425mila euro.

Ospite in varie trasmissioni tra cui il nostro Grande Fratello, è stato espulso dalla recente edizione inglese [VIDEO] del programma per alcune esternazioni razziste. Ora che la foto del passaporto è in versione Ken qualche utente social si è scherzosamente domandato se il nuovo documento gli sia stato rilasciato direttamente dalla Mattel. Come se la fabbrica di giocattoli che produce Barbie e Ken fosse, oramai, il suo effettivo stato di provenienza.