Nuove accuse di violenza a Johnny Depp da parte di Amber Heard che, tramite il suo avvocato, ha fatto sapere di aver temuto per la sua vita in più occasioni durante la relazione con il collega iniziata nel 2012. Dopo il matrimonio celebrato nel 2015, ben presto l'amore e la passione hanno lasciato spazio ad una feroce battaglia legale fatta di accuse reciproche.

E proprio in questi ultimi giorni la diatriba si è arricchita di un ulteriore capitolo, con la Heard che avrebbe addirittura definito l'ex marito un "mostro" quando era sotto l'effetto di droghe e alcool.

Amber Heard e Johnny Depp: dall'amore alle accuse

I due attori si sono conosciuti sul set di "The rum diary", la loro storia d'amore è iniziata nel 2012 e tre anni dopo si sono sposati con una cerimonia privata organizzata su un'isola delle Bahamas di proprietà di Depp. Il matrimonio però è durato poco più di un anno, infatti nel maggio del 2016 Amber Heard ha chiesto la separazione, e il divorzio è stato ufficializzato nel gennaio del 2017.

In questo lasso di tempo non sono mancate le accuse reciproche tra i due ex coniugi, con l'attrice texana che ha addirittura richiesto un ordine restrittivo nei confronti di Depp, accusandolo di essere un uomo violento e mostrando come prova alcuni lividi causati dai presunti abusi subiti dal protagonista di "Pirati dei Caraibi". Inoltre l'artista 33enne ha anche messo agli atti un video che mostrerebbe uno scatto d'ira del collega.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

A difesa di Depp sono intervenute l'ex compagna Vanessa Paradis e la figlia Lily Rose, le quali lo hanno descritto come partner e padre meraviglioso. La Heard, ad ogni modo, al termine del procedimento giudiziario ha ottenuto un risarcimento di 7 milioni di dollari che poi ha provveduto a devolvere in beneficenza.

A marzo dello scorso anno è arrivata la controffensiva di Johnny Depp, il quale ha fatto causa all'ex consorte per diffamazione.

I legali dell'artista americano hanno sostenuto che la Heard non sarebbe mai stata vittima di violenza domestica, etichettandola addirittura come una "carnefice". Secondo gli avvocati, infatti, le accuse della donna sarebbero state completate false e prontamente smentite da due ufficiali di polizia, da testimoni imparziali e da ben 87 registrazioni della videosorveglianza. Inoltre hanno aggiunto che l'ex moglie dell'attore avrebbe portato avanti un "elaborato tentativo di truffa", allo scopo di ottenere dei vantaggi nella sua carriera.

Immediata è giunta la replica della controparte, che ha descritto la denuncia come l'ennesimo, inconsistente tentativo dell'interprete statunitense di mettere a tacere l'ex consorte, tentativo che non avrebbe sortito alcun effetto.

Amber Heard definisce Depp un 'mostro'

Quanto affermato dall'avvocato di Amber Heard si è verificato proprio in questi ultimi giorni, quando l'attrice è tornata ad accusare l'ex marito.

Costei, infatti, ha descritto la star di Hollywood come "il mostro", soprattutto quand'era sotto l'effetto di alcool e droghe, riportando che avrebbe subito copiosi abusi domestici, e addirittura in un'occasione anche un tentativo di soffocamento. A causa di queste violenze, in alcuni momenti la protagonista di "Aquaman" avrebbe temuto per la sua incolumità, poiché sarebbe stata anche minacciata di morte dall'ex marito.

Amber Heard, tramite il suo legale, si è soffermata in particolar modo su una serie di episodi che si sarebbero verificati in Australia nel 2015, in quelli che ha descritto come tre giorni drammatici. In quel periodo, infatti, Johnny Depp, ubriaco e sotto l'effetto di stupefacenti, avrebbe afferrato la moglie per il collo nel tentativo di strangolarla durante un attacco di gelosia. Il fattore scatenante sarebbe legato ad alcune scene d'amore girate dall'attrice con James Franco sul set di "Le verità sospese". Queste reazioni incontrollate, secondo la Heard, sarebbero peggiorate quando avrebbe manifestato al coniuge l'intenzione di lasciarlo.

Stando al documento depositato dall'attrice al tribunale di Los Angeles e riportato da "The New York Post", Johnny Depp durante il soggiorno australiano avrebbe preso la moglie per i capelli e per il collo, l'avrebbe schiaffeggiata e quasi soffocata. A riprova delle sue affermazioni, l'artista texana ha presentato anche un presunto messaggio di scuse che l'ex marito le avrebbe inviato dopo uno di questi episodi di violenza. Il contenuto vede un Depp dispiaciuto per quanto accaduto, promettendo alla consorte che non lo farà più e di voler migliorare, parlando di una "malattia" che lo assale. Infine chiede ancora perdono e dichiara il suo amore alla moglie.

Un amore che ormai è svanito e che ha lasciato il posto ad astio e accuse reciproche, in una lunga e dura battaglia legale di cui questo è soltanto l'ennesimo capitolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto