Sabato 17 ottobre su Canale è stata trasmessa una nuova puntata di Verissimo. Tra gli ospiti presenti in puntata è arrivata anche Eva Grimaldi. L'attrice, iscritta all'anagrafe con il nome di Milva Perinoni, ha parlato della relazione costruita a tavolino con Gabriel Garko. A detta della 59enne, non c'è nulla di male se in passato venivano inventate delle relazione per ottenere visibilità.

Le dichiarazioni di Grimaldi

Nel salotto di Silvia Toffanin, Eva Grimaldi ha svelato alcuni retroscena legati alla relazione avuta con Gabriel Garko. L'attrice è stata legata al piemontese dal 1996 al 1999. La 59enne ha confidato di avere amato subito Garko, fin dal primo istante.

A detta dell'attale compagna di Imma Battaglia, due persone non devono per forza avere un rapporto intimo per avere un'amore perfetto.

Poco dopo, Grimaldi ha ammesso: "Io ho accettato che lui fosse il mio fidanzato". La 59enne ha confidato che la relazione con Gabriel Garko era stata costruita a tavolino, ma al contempo stesso ha precisato che non c'è nulla di male. Secondo quanto raccontato da Eva, all'epoca era difficile avere un certo clamore mediatico. Per questo motivo, molti ricorrevano a questo metodo: "Si chiama star system". Eva Grilmaldi ha spiegato a Silvia Toffanin che la liaison con Garko, nonostante fosse stata inventata, era differente da quella aviuta da Adua Del Vesco con lo stesso Garko o Massimiliano Morra.

L'attrice, infatti, ha precisato di avere vissuto insieme a Gabriel: i due addirittura mangiavano nello stesso piatto.

In merito al coming out dell'attore piemontese, Grimaldi ha chiosato: "Ho saputo fin da subito che era gay, me lo disse". Oggi, Gabriel e Eva sono legati da un profondo rapporto di amicizia: a fare da tramite tra i due attori è stata Imma Battaglia.

Il commento su Adua Del Vesco

Nell'intervista rilasciata a Verissimo, Eva Grimaldi ha parlato anche dei problemi di Adua Del Vesco. L'attuale concorrente del Grande Fratello Vip 5, in passato ha sofferto di anoressia. La 59enne veneta ha confidato a Silvia Toffanin di comprendere le sofferenze della siciliana: "A lei è capitato quando era molto più giovane di me".

Eva ha raccontato un aneddoto legato ad un suo contratto di lavoro. All'epoca Grimaldi, per la paura di prendere dei chili di troppo, aveva messo un lucchetto al frigorifero. Quando l'attrice si trovava sul set del film "Mia moglie è una besta" aveva firmato un contratto in cui una clausola le diceva che non doveva pesare più di 52kg. Come raccontato dalla 59enne, i registi Pipolo e Castellano, ignari della clausola sullìaspetto fisico, costrinsero l'attrice a mangiare adeguatamente.

Infine, Eva Grimaldi ha dichiarato che se tornasse indietro non rifarebbe più il seno: "Una volta mi fece infezione". Per un anno l'attrice rimase solamente con un seno.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!