La situazione in Egitto non può certo dirsi rosea, la possibilità infatti che vengano commessi atti terroristici, la presenza di scioperi e blocchi stradali e di un tasso davvero molto elevato di micro criminalità rende il paese davvero molto pericoloso tanto che anche la Farnesina ha parlato della necessità di prestare una grande attenzione per tutti coloro che decidono di viaggiare proprio in questo paese durante i prossimi mesi.

La Farnesina per l'Egitto non ha chiesto l'annullamento dei viaggi, ha parlato però della necessità di rimanere solo ed esclusivamente nei grandi centri turistici, gli unici luoghi in Egitto che possono ancora essere considerati sicuri.

Nonostante questa situazione arrivano news dall'Egitto che parlano di una movida davvero inarrestabile a Sharm-el-sheikh. Il centro turistico sembra quasi non essere stato toccato dagli eventi di questo ultimo periodo, un luogo Sharm-el-sheikh in cui è ancora possibile allora vivere una vacanza rilassante e piena di spensieratezza e di divertimento.

Ogni giorno i vari charter continuano a portare turisti proveniente da ogni parte del mondo a Sharm-el-sheikh, proprio come troviamo scritto anche nelle news sull'Egitto del sito internet Viaggiare Sicuri. A Sharm-el-sheikh non c'è stata quindi alcuna variazione di programma nonostante le tragedie che stanno invadendo l'Egitto, i locali sono tutti aperti sino a notte fonda, ci sono discoteche, ristoranti e bar, ci sono spettacoli e intrattenimento.

I migliori video del giorno

L'Ansa riporta l'affermazione di una guida egiziana che lavora per uno dei più importanti operatori italiani di Sharm-el-sheikh che ha affermato: "A Sharm non è mai successo nulla neanche durante la rivolta contro Mubarak. Non credete alle voci di chi dice che è pericoloso uscire dai villaggi''. Non si tratta in realtà solo di semplici voci, a dire di non uscire in nessun caso dai villaggi turistici è proprio infatti la Farnesina che invia comunicati periodi di prudenza. Nell'ultimo comunicato inviato proprio qualche ora fa la Farnesina ha infatti affermato: "Manifestazioni in corso. Si consiglia di rimanere nei propri alloggi e monitorare la situazione attraverso i media". E nonostante quello che viene raccontato la polizia turistica ha già fatto la sua comparsa davanti a molti resort del Mar Rosso e ci sono elicotteri militari che sorvolano la zona.

Se la Farnesina consiglia solo un po' di prudenza Federconsumatori e Adusbef affermano: "Stupisce che in questi giorni la Farnesina formalizzi uno 'sconsiglio' solo per alcune località dell'Egitto inadatte per motivi di sicurezza a essere frequentate da turisti italiani.

Quello che noi riteniamo alla luce degli ultimi gravissimi avvenimenti, è che lo 'sconsiglio' venga formalizzato per l'intero paese egiziano''.

Perché la formalizzazione è tanto importante? Perché in questo modo si potrebbe permettere "ai tanti turisti che giustamente non se la sentono di partire per destinazioni in quei luoghi, contenute in vari pacchetti turistici, di poter usufruire dei diritti che tale presa di posizione della Farnesina comporterebbe. Infatti a fronte di ciò il turista potrebbe usufruire di diverse alternative senza penali sia in altre località o in altre date concordate con il Tour Operator, oppure in mancanza di soluzioni alternative della rescissione, con recupero di quanto versato per il contratto stipulato''. #vacanze estive