Come ogni mese, anche a gennaio arriverà il momento per tutti i pendolari di acquistare l'abbonamento che permetterà loro di usufruire del servizio ferroviario di Trenord per raggiungere il luogo di destinazione e, come ogni volta, potrebbe esserci, o non esserci, la bella sorpresa di un bonus del 30% sull'importo. Il sito della società ha pubblicato alcune informazioni a riguardo, proprio mentre iniziano a definirsi i primi scioperi dei mezzi pubblici per l'inizio del prossimo anno. Ma da cosa dipende la presenza di questo sconto? E quali tratte presenteranno questa riduzione?

Trenord: come funziona questo bonus?

La società Trenord offre questa forma di rimborso ai pendolari che usufruiscono del suo servizio su tratte che, nei mesi precedenti, hanno accumulato una quantità eccessiva di ritardi.

Per essere un po' più precisi, per ciascuna direttrice vengono sommati tutti i ritardi maggiori di 5 minuti accumulati nel corso di un mese e il tutto viene rapportato alla durata complessiva dei viaggi di quella determinata tratta. Si ottiene, cosi, un indice di affidabilità che, nel caso superi il valore limite, permette agli abbonati Trenord di usufruire dello sconto del 30% sull'acquisto dell'abbonamento del terzo mese successivo a quello "incriminato". Come detto, la tariffa viene scontata del 30% su tutte le direttrici, fatta eccezione per la tratta Varese-Milano-Treviglio, che, qualora ve ne siano i presupposti, riceve uno sconto del 25% del prezzo del biglietto e per le tratte Milano-Rho, Milano-Monza, Milano-Saronno e Milano-Pioltello che sono escluse da questa offerta. 

Gennaio 2016: su quali tratte sarà presente questo sconto?

Stando, quindi, ai dati raccolti nello scorso mese di ottobre, a poter usufruire della riduzione saranno gli utenti delle tratte Lecco-Molteno-Como e Bergamo-Carnate-Milano, che hanno superato lo standard minimo di affidabilità del 5%.

I migliori video del giorno

Per tutte le altre direttrici non sarà possibile ottenere lo sconto, nonostante alcune di esse, come quella Domodossola-Gallarate-Milano, si siano notevolmente avvicinate al valore soglia e, quindi, non abbiano garantito un servizio perfettamente efficiente ai clienti nel corso di ottobre. #mezzi pubblici