State programmando di trascorrere un weekend romantico da qualche parte la prossima primavera, ma non avete ancora deciso dove andare? Volete approfittare di qualche tariffa low cost per visitare una città europea e avete poco tempo per organizzare il tutto? Vi proponiamo 5 affascinanti mete in cui passare qualche giorno all'insegna del relax e dello svago, da visitare in famiglia, con il partner, con gli amici o, perché no, anche in solitaria. Vediamole una per una e scopriamo quali sono le principali principali attrazioni che offrono.

Valencia, Spagna

Dopo Madrid e Barcellona, Valencia è la terza città spagnola per numero di abitanti.

Clima soleggiato, ricco patrimonio artistico-culturale e gastronomia (è infatti la patria del piatto spagnolo più conosciuto, la paella valenciana) sono solo alcuni dei punti di forza che rendono Valencia una meta vivace e dinamica, perfetta per staccare dalla routine quotidiana e trascorrere un piacevole soggiorno dal ritmo lento e rilassato. Esploratela a piedi e fermatevi ad ammirare l’affascinante Cattedrale in stile gotico, al cui interno si trova la Cappella del Sacro Graal, il calice che si ritiene Gesù abbia usato durante l’ultima cena. Anch’essa in stile gotico, la Lonja de la Seda è una delle principali attrazioni della città: diventata oggi un edificio monumentale dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1996, ospitava un tempo i mercanti di seta ed era un importante nucleo commerciale.

Imperdibile poi la visita alla Ciudad de las Artes y las Ciencias, un grande complesso costituito da una serie di edifici tutti dedicati, per l’appunto, alle arti e alle scienze. Per citarne alcuni: l’Hemisfèric, un cinema in 3D, l’Umbracle, un enorme giardino di 17.000 m² ad accesso libero, il Museo de las Ciencias Príncipe Felipe, un museo interattivo di scienza e tecnologia e il meraviglioso Oceanogràfic, l’acquario più grande d’Europa.

Meritano un cenno anche Plaza de la Reina, Plaza del Ayuntamiento e Barrio del Carmen, quartiere suggestivo e incantevole che di sera diventa il cuore della movida valenciana. Infine fate un salto a Playa de la Malvarosa e gustatevi delle deliziose tapas in riva al mare.

Bordeaux, Francia

Perfetta per gli amanti del vino, ma non solo, Bordeaux è una delle città più interessanti e affascinanti del sud-ovest della Francia, con un centro storico (Patrimonio dell’Umanità dal 2007) in stile neoclassico che traspare chiaramente in edifici come il Grand Théâtre, l’Esplanade des Quinconces o Place de la Bourse, una piazza unica al mondo, simbolo della città stessa.

Proprio di fronte alla piazza infatti si trova una superficie in cui si alternano getti di vapore ad uno specchio d’acqua (da qui il nome, Miroir d’Eau) che mostra il riflesso della piazza e degli edifici circostanti. Una meraviglia che ogni anno attira molti visitatori intenti a scattare foto scenografiche con quest’opera spettacolare a fare da sfondo. A nord-ovest del centro storico, il Jardin Public è il posto perfetto per rilassarsi in mezzo agli alberi, ai vasti prati e ai giardini botanici. Per chi ama i musei è d’obbligo una visita al Musée des Beaux-Arts e alla Cité du Vin. Bordeaux inoltre dista solo 65 km dalla Dune du Pilat, la duna più alta d’Europa. Situata in prossimità del bacino di Arcachon, è un vero e proprio spettacolo della natura: vi ritroverete in mezzo al al deserto potendo osservare da un lato la foresta, dall'altro l’oceano.

Heidelberg, Germania

Considerata una delle più belle città tedesche, situata sulle rive del fiume Neckar, Heidelberg si caratterizza per l’intensa vita universitaria, per l’architettura barocca e per l’atmosfera romantica che si respira passeggiando tra i suoi vicoli. La città infatti è diventata il simbolo del Romanticismo tedesco di fine Settecento-inizio Ottocento, che qui ha trovato ispirazione per poi diffondersi in tutta Europa. Decantata da filosofi e scrittori, non ha riportato danni permanenti dopo la Seconda Guerra Mondiale a differenza di molte altre città tedesche. Non può assolutamente mancare una visita al Castello diroccato: costruito nel XIII secolo e restaurato verso la fine del 1600 in seguito alla sua distruzione da parte di Luigi XIV, domina dall’alto l’Altstadt, la città vecchia.

Scoprite la bellezza senza tempo della città nelle sue architetture civili e religiose: Heiliggeistkirche, non troppo lontana dal Castello, considerata la chiesa più importante della città. E poi ancora, Karlsplatz, Marktplatz, Peterskirche. Passeggiate sull’Alte Brücke, il ponte vecchio, e percorrete Philosophenweg, il Sentiero dei Filosofi: un percorso suggestivo lungo circa 2 km che attraversa il bosco sulla riva opposta a quella dell’Altstadt e che offre un panorama mozzafiato sul fiume e la città.

Bruges, Belgio

Piccolo gioiello architettonico situato nel cuore delle Fiandre, Bruges si presenta come una cittadina medievale caratterizzata da case in mattoni, ponti antichi e scorci panoramici.

È la meta turistica più popolare del Belgio ed è facile intuirne il motivo. Esploratela partendo da una delle due piazze principali: Burg, in cui spiccano il Municipio e la Basilica del Sacro Sangue, o Markt, in cui sorge la Torre Civica alta 84 metri dalla quale si potrà godere di panorami mozzafiato. Il Museo Archeologico, attraverso reperti e ricostruzioni storiche, offre un interessante panoramica della vita quotidiana nei tempi antichi. Tra le chiese più affascinanti meritano un cenno St-Salvatorskathedraal e Onze Lieve Vrouwekerk. Sull’entrata opposta a quest’ultima si trova Sint-Janshospitaal, antico ospedale diventato oggi un sito storico contenente anche un museo con le opere di Hans Memling, artista fiammingo del XV secolo.

Da non perdere la gita in barca lungo i canali per ammirare la bellezza di Bruges da una prospettiva alternativa e originale, oltre che per avere la possibilità di vedere posti altrimenti difficili da raggiungere. Se siete a caccia di acquisti percorrete Steenstraat, Geldmuntstraat e Noordzandstraat, alcune tra le principali vie dello shopping e dei negozi, dove potrete fare una scorpacciata di tipiche prelibatezze belghe: cioccolato, birra e patatine fritte

Innsbruck, Austria

Circondata dalle Alpi e intrisa di storia e cultura, Innsbruck rappresenta il perfetto connubio tra natura e città, tra antico e moderno. La città è una meta perfetta sia d’estate, grazie al clima fresco e al verde vivo dei paesaggi circostanti, sia d’inverno quando diventa la destinazione ideale di chi vuole regalarsi un incantevole soggiorno tra le montagne innevate e i mercatini natalizi.

Tra le attrazioni da non perdere ci sono sicuramente l’Hofburg e la Hofkirche. Il primo, il Palazzo Imperiale, risale al XV secolo e rappresenta una delle opere architettoniche più apprezzate e importanti in tutta l’Austria. La seconda, la Chiesa di Corte risalente al XVI secolo, è una maestosa costruzione definita anche “la chiesa degli uomini neri” poiché al suo interno si trovano 28 statue nere gigantesche, raffiguranti i membri della famiglia dell’Imperatore Massimiliano I. Nel centro storico, percorribile comodamente a piedi, architettura medioevale e palazzi rinascimentali si intrecciano, creando un contesto sontuoso e poetico. Il Goldenes Dachl, il tettuccio d’oro, è forse il simbolo più rappresentativo di Innsbruck: ben 2657 tegole di rame dorato sul tetto a copertura del Neuer Hof, costruito per volere di Massimiliano I.

Fate un salto al meraviglioso Castello rinascimentale di Ambras, arroccato in cima ad una collina: facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (o per i più sportivi anche a piedi con una passeggiata di circa 4 km), ospita al suo interno un importante museo con i dipinti della famiglia Asburgo. Infine non può mancare una visita al meraviglioso e scintillante Museo dei Cristalli Swarovski, situato a una ventina di chilometri da Innsbruck: tra opere sfavillanti, cristalli fluttuanti e giochi di luce resterete ammaliati di fronte a questo capolavoro unico nel suo genere.

Segui la pagina Viaggi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!