L’Italia è un paese ricco di tradizioni e feste popolari, le quali in coincidenza con l’arrivo della primavera si moltiplicano. Una di queste si svolge in un piccolo borgo della Campania, Cascano di Sessa Aurunca, in provincia di Caserta, e avrà luogo lunedì 18 marzo, all'immediata vigilia della festa religiosa di San Giuseppe.

La tradizione

Fin dall'antichità, nel piccolo borgo campano, il 18 marzo si accendono grandi falò lungo le strade del centro abitato, creando una suggestiva atmosfera.

La locale Pro Loco Cascano Gallicanum, lo scorso anno ha realizzato un dvd su questa tradizione. Di seguito uno dei due trailer pubblicati su YouTube:

Migliaia di persone si recano nel borgo non solo per assistere al momento dell’accensione dei fuochi, ma anche per assaggiare i piatti tipici della tradizione. Infatti, in occasione di questa festa vengono distribuiti gratuitamente a tutti i visitatori l’ottimo vino locale insieme ai lupini e le cosiddette 'cuccetelle', ovvero delle piccole pagnotte di pane.

Sul profilo Instagram della Pro Loco Cascano Gallicanum c'è la seguente foto che rappresenta i piatti tipici di questa tradizione:

Ma non solo questo, la tradizione prevede che venga distribuita, a chi ne fa richiesta, anche la 'menestella', ovvero una sorta di zuppa fatta di ceci e fagioli. L’intero borgo attira visitatori dal circondario e dall’intera provincia casertana e la popolazione, che già da giorni è in fermento per la preparazione dei falò e li accoglie con entusiasmo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

La ceramica

Numerose e attive sono le associazioni che si danno da fare per lo sviluppo turistico di questo borgo antichissimo, che è noto per la produzione di manufatti in terracotta e ceramica. Sono ancora visibili i resti di antiche fornaci per la cottura di utensili in terracotta, che in questo borgo pare venissero realizzati già in epoca romana.

La lavorazione della terracotta è nata, probabilmente, grazie alla presenza di argilla naturale di cui la zona in passato era ricca.

Oggi, questa antica Arte sta rinascendo e, pian piano, il borgo si sta facendo conoscere e sta valorizzando quelle che sono le proprie tradizioni, incrementando il flusso turistico.

Passeggiando per il borgo, infatti, è possibile ammirare lungo le pareti delle abitazioni, in un incantevole percorso artistico, opere d’arte in ceramica, realizzate da maestri artigiani locali e valorizzate dalla popolazione, che ha sposato in pieno questa idea di sviluppo turistico.

Inoltre, domani sabato 16 marzo, sarà inaugurata una nuova installazione ceramica raffigurante San Giuseppe, il protettore di Cascano. L’opera è stata realizzata dal maestro Antonello Filosa, titolare del Laboratorio di Ceramiche Artistiche “La Meridiana” di Formia, in provincia di Latina e commissionata dalla locale Pro Loco Cascano Gallicanum.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto