Il breve calo delle temperature avvertito negli ultimi giorni è già un lontano ricordo e in queste ore di fine luglio il caldo è tornato a livelli prepotenti oltre i 35°. E sono comunque ancora poco rispetto alla canicola che ci attende con l’entrata in calendario di agosto, mese che arriverà in compagnia di Lucifero, ovvero afa e temperature infernali: saranno i giorni più torridi dell’estate 2017.

Temperature sopra i 40° sono previste per tutta la prima settimana e l’aria bollente non escluderà nessuna delle regioni italiane; le condizioni termiche più elevate sono però attese in Toscana e nel Lazio dove si sfioreranno i 41-42°, ma i picchi più estremi si registreranno sulle Isole maggiori, particolarmente in Sardegna dove la temperatura potrebbe salire anche fino a 44-46°.

Pubblicità
Pubblicità

A dirlo sono degli esperti de ilmeteo.it.

Meteo agosto, arriva Lucifero e non è prevista pioggia

In generale, per il mese di agosto gli esperti prospettano una situazione climatica diversificata nel nostro Paese, ma il passaggio di anticicloni che caratterizzerà i primi sette giorni del mese sarà certamente causa di #Clima torrido ovunque, il che, evidentemente, potrebbe causare ulteriori disagi sui due fronti ambientali più preoccupanti dell’estate, gli incendi e la siccità.

Sempre secondo gli esperti de ilmeteo.it, esclusi sporadici rovesci in zone circoscritte, nemmeno in termini di tempo più lungo si intravedono spiragli di perturbazioni con pioggia tale da dare sollievo alla sete delle nostre terre, secche e già provate dalla scarsità di piogge primaverili.

Temperature: centro bollente, Sardegna come l’Africa, Sud nella norma

Abbraccerà l’intero Paese il clima rovente che porterà l’anticiclone africano, in entrata, precisamente, il 31 luglio.

Pubblicità

Caldo eccezionale al Nord, in particolare nel settore centro orientale della Pianura Padana dove il termometro potrebbe salire fino a 40°. Temperature anche più alte si raggiungeranno nel Centro Italia, mentre il Sud con valori medi intorno al 35 ° (picco di 40° in Puglia), può, tutto sommato, considerarsi in parte risparmiato da Lucifero, che, invece, colpirà direttamente Sicilia e soprattutto Sardegna. Nelle zone interne dell’Isola dei Quattro Mori il valore termico potrebbe toccare punte record sopra i 45°.

Roma a 40° e in emergenza idrica (ma quanta acqua persa..)

Nelle città dove si sfioreranno i 40°, tra le altre Firenze e Bologna; #Roma potrebbe anche superarli. L’anticiclone africano non lascerà infatti scampo alla Città Eterna già alle prese con un’estate nefasta tra antiche emergenze come rifiuti e trasporti sempre all’ordine del giorno e, in primo piano oggi, il problema ancora più grande della siccità e l’emergenza idrica in città.

Ai cittadini di Roma è stato almeno scongiurato il ventilato razionamento dell'acqua [VIDEO], ma indizi di prossima pioggia nel Lazio non ci sono e la situazione resta allarmante.

Pubblicità

Siccità, indubbiamente, ma nella decadente Capitale d’Italia anche dispersione idrica al 44% come ci dice Legambiente Lazio attraverso il recente rapporto sul tema 'Acquedotti Colabrodo'. #meteo