Il maltempo è sicuramente il colpevole della rottura del cavo, avvenuta probabilmente nella giornata di ieri, della cabinovia che collega l’Aiguille du Midi a Punta Helbronner. La telecabina si trova sul versante francese del #monte bianco e l'incidente alla struttura è avvenuto a oltre 3.500 metri di altitudine. La scoperta non è stata immediata proprio la situazione critica del meteo in quota, in una zona difficilmente avvicinabile in condizione di brutto tempo.

La cabinovia è ferma d'inverno

Le autorità, come riporta l'Ansa, hanno subito riferito che non c'è stato alcun ferito o problemi riportati. La cabinovia infatti è chiusa nella stagione invernale [VIDEO] ed è in funzione solamente in estate.

Anche se sottoposta al fermo stagionale i tecnici hanno subito intuito dal fondovalle che qualcosa non andasse per il verso giusto agli impianti in quota, la scoperta non è stata immediata ma dopo poco è arrivata la conferma dell'incidente al cavo portante.

Delfino Viglione, della guardia di finanza di Entreves ha spiegato alla stampa accorsa sul posto: "Forse a causa del forte vento in quota, il cavo si è attorcigliato, ha iniziato a sfregare e, complice il peso della neve, si è spezzato". Nessun incidente alle persone quindi, solamente un grande spavento. La cabinovia è lunga oltre 5 km e collega la base dell'Aguille du Midi a Punta Helbronner, dove sorge uno spettacolare rifugio futuristico a oltre 3.800 metri di quota, meta rinomata tra escursionisti e turisti che vogliono vedere da vicino le vette imponenti della catena alpina.

Si possono vedere infatti il Cervino, il Monte Rosa, il Gran Paradiso e tutti gli altri colossi delle Alpi Occidentali.

Nel 2016 più di 100 persone bloccate

In funzione dagli anni Cinquanta, la cabinovia ha avuto recentemente un altro grave problema quando, nel settembre del 2016, 110 persone rimasero bloccate a bordo delle telecabine. A causa di un guasto all'impianto circa 60 di queste persone passarono la notte all'interno delle cabine. Furono tratti tutti in salvo dai soccorsi e nessun ferito riportato.

La cabinovia dal 2015 si collega al tratto italiano Sky Way del Monte Bianco, divenendo così tra gli impianti più spettacolari d'Europa. L'impianto italiano parte da Courmayeur e rimane in funzione tutto l'anno.

Ciò che è successo alla cabinovia sul versante francese è frutto dei disagi del maltempo che sta colpendo ancora in queste ore tutta la Val d'Aosta [VIDEO]. #montagna