Brufoli e foruncoli non sono solo antiestetici. A parte la "questione genetica" (fattori genetici potrebbero risultare predisponenti sia rispetto alle risposte immunitarie/infiammatorie, sia rispetto alla sebogenesi ed alla composizione del sebo), spesso l'#acne sottintende dei disordini di natura ormonale o alimentare, nonché stress, l'uso di prodotti per il viso troppo"grassi" (comedogeni), intensa sudorazione, poca o eccessiva igiene personale. Quali che siano le cause è comunque possibile trarre degli ampi benefici dall'uso del #sale, noto per le sue proprietà disinfettanti, antinfiammatorie ed esfolianti. Vediamo in 3 step come far rientrare il sale nella nostra "routine di #Bellezza salata".

Pubblicità
Pubblicità

Soluzione idrosalina

Laviamo quotidianamente, mattina e sera, il viso e rimuoviamo sempre i residui di trucco, utilizzando prodotti dall'azione non troppo aggressiva, adatti al nostro tipo di pelle. 2 volte a settimana applichiamo, con un batuffolo di cotone, una soluzione idrosalina preparata con:

  • 10 g di sale marino;
  • 100 ml di acqua o meglio ancora, idrolato di lavanda dall'azione lenitiva e rinfrescante.

La pelle verrà disinfettata e liberata dalle impurità in profondità.

Bagno di vapore salato

Una volta a settimana possiamo realizzare dei bagni di vapore salati, sempre dopo aver lavato e struccato la pelle del viso, proseguendo in questo modo:

  • Portiamo ad ebollizione 2 litri di acqua in cui avremo sciolto 20 g di sale marino;
  • Togliamo la pentola dal fuoco, appoggiamola su un ripiano ed esponiamo il volto ai vapori coprendo il capo con un asciugamano, in modo da indirizzare i vapori verso il viso;
  • Rimaniamo in posa per almeno 15 minuti.

L'azione del vapore salino permetterà l'apertura dei pori della pelle, favorendo la sudorazione e quindi l'espulsione di scorie ed impurità.

Pubblicità

Maschera salina dermopurificante

Subito dopo il bagno di vapore di sale, tamponiamo delicatamente il viso con un asciugamano e applichiamo una maschera salina dermopurificante. Questo tipo di prodotti si trova facilmente in vendita online o presso le erboristerie più fornite. Le argille saline vengono raccolte presso le saline e le miniere di sale e all'azione antibatterica, depurativa ed esfoliante dei cristalli di sale si uniscono quelle di altri oligoelementi, come lo zolfo, dall'azione dermo-purificante. Alcuni prodotti sono pronti all'uso, altri sono in polvere e vanno miscelati con poca acqua. Ecco come procedere per la maschera:

  • stendiamo l'argilla salina uniformemente, con movimenti circolari sul viso;
  • lasciamola in posa per 30 minuti;
  • infine rimuoviamola con acqua tiepida ed asciughiamo;
  • concludere la routine di bellezza per il viso con l'uso di un opportuno prodotto idratante, per pelli miste o grasse.

Il trattamento con la maschera salina andrà ripetuto non più di 2 volte a settimana.