Dal 5 marzo 2014 le giovani coppie e le famiglie possono fare domanda per #mutui agevolati acquisto casa (abitazione principale), in quanto la Convenzione ABI e Cassa Depositi E Prestiti ha a disposizione due miliardi di euro grazie al Plafond Casa, il piano casa del governo Letta; possibilità anche di mutui ristrutturazione con interventi di risparmio energetico.

Si tratta di un'iniziativa per rispondere all'emergenza abitativa, in particolare per aiutare le famiglie ed i giovani precari a ottenere un #mutuo casa a condizioni agevolate, che riprende quelle degli anni precedenti ed aggiorna le condizioni ed i requisiti di accesso.

Pubblicità
Pubblicità

Una ottima occasione ora che gli interessi sono al minimo, anche grazie alle scelte della BCE (cfr l'articolo Mutui: la BCE lascia invariati i tassi di interesse).

La domanda per i mutui agevolati per famiglie e giovani coppie va effettuata scaricando i moduli dal sito della Cassa Depositi E Prestiti: dalla sezione Aree Riservate accedete al Portale Plafond Casa.

Questi i requisiti di accesso al plafond per mutui agevolati:

  • giovani coppie, anche non sposate, costituite da almeno due anni, con uno dei due massimo 35enne, l'altro massimo 40enne
  • famiglie numerose, cioè con più di tre figli a carico
  • famiglie con almeno un disabile

In realtà i mutui agevolati sono per tutti i cittadini, ma i tre casi su menzionati avranno la precedenza.

Il mutuo deve essere al massimo da 250mila euro per acquisto prima casa, da 100mila euro per lavori di ristrutturazione e risparmio energetico (previsto il cumulo dei due casi fino a 350mila euro); la durata è tra 10 e 20 anni, può essere un mutuo 100% del valore immobiliare.

Pubblicità

Ancora non si sa con certezza quali limiti per i tassi di interesse, ma di sicuro dovranno essere più convenienti rispetto alla media di mercato. Possibilità di tasso fisso e variabile. #prestiti per giovani