Momenti di paura e agitazione a Torre Annunziata, in provincia di #Napoli, dove alle 6 di questa mattina è crollato improvvisamente un palazzo di quattro piani. Due famiglie sarebbero sotto le macerie. Sul posto sono arrivati immediatamente i vigili del fuoco, i carabinieri e gli operatori sanitari. I pompieri hanno affermato che le persone attualmente sotto i frantumi sono otto. La linea Vesuviana che transita nei pressi dell'edificio crollato è stata sospesa temporaneamente. i soccorritori stanno lavorando alacremente per salvare le persone finite sotto le macerie per il crollo inaspettato, di cui dovranno essere accertate le cause.

Il boato e poi crollo

Erano le 6, stamattina, quando si è sentito un forte boato in zona Litoranea, poi il crollo.

Una palazzina si è sbriciolata in un attimo, travolgendo due famiglie. Otto persone, adesso, si trovano sotto le macerie. Un vero dramma, all'alba, in provincia di Napoli. Secondo le ultime informazioni, sul posto sono arrivati, oltre ai carabinieri e ai poliziotti, anche gli uomini della Capitaneria di Porto. Ovviamente sono arrivati tempestivamente anche gli operatori sanitari, con quattro ambulanze. Secondo le ultime informazioni, al momento del cedimento nella palazzina c'erano anche vari bimbi. Una donna e i suoi figlioletti, invece, sono riusciti a mettersi in salvo. Interessati dal crollo sono stati il terzo e quarto piano dell'edificio, in cui vivevano tre famiglie. Ad aiutare operatori sanitari, vigili del fuoco e forze dell'ordine, in queste ore, sono arrivati anche molte persone che vivono nelle vicinanze.

Chiunque può contribuire al salvataggio delle persone sepolte dalle macerie.

Si scava a mani nude

Un brutto risveglio, quello di stamani, a Torre Annunziata. Sono ore frenetiche nei pressi della Rampa Nunziante. Si scava a mani nude per salvare le otto persone sono le macerie. I vigili del fuoco hanno detto che potrebbero esserci vittime e feriti. Ad allertare le forze dell'ordine, all'alba, sarebbero stati i vicini. Le persone travolte dai detriti stavano dormendo in quel momento. L'Eav ha comunicato la soppressione del treno 355 (da Napoli a Torre Annunziata) e il convoglio 356 (da Torre Annunziata a Napoli).

Lo scorso aprile si era verificato un episodio simile a quello di stamane a Casalnuovo di Napoli, in provincia di Napoli, dove una vecchia palazzina di tufo aveva ceduto all'improvviso per le copiose piogge. In tal caso, però, nessuna persona era rimasta coinvolta nel cedimento. #Cronaca Napoli