Alexa
Il calciomercato: uno degli aspetti più emozionanti per la maggior parte degli sportivi.

Calciomercato

Canale
Iscritto 34 Iscritti
Questa è la community di Calciomercato. Iscriviti per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie e per connetterti con gli altri membri!
Amministratore: G. Sali
More
Iscriviti al canale
34 Iscritti
Iscrivendoti, riceverai aggiornamenti giornalieri su Calciomercato
Voglio ricevere aggiornamenti su Calciomercato
Mostra al mondo la tua passione
Gestisci un canale per Blasting News e inizia a guadagnare.
Cosa ti appassiona?
Raggiungi un'audience più grande
Sei una figura pubblica, un'agenzia media o un influencer famoso?
Richiedi un invito per gestire il tuo canale

Il calciomercato: uno degli aspetti più emozionanti per la maggior parte degli sportivi.

Il termine 'calciomercato' viene utilizzato abitualmente nell'ambito del calcio professionistico per indicare le operazioni di trasferimento dei calciatori da una società all'altra. Secondo gli attuali regolamenti vigenti in Italia, la sessione principale di calciomercato è aperta d'estate, durante i mesi di luglio e di agosto, anche se esiste una sessione secondaria, conosciuta anche come mercato invernale o 'di riparazione' (che in Italia è aperto a Gennaio), all'interno della quale tutte le compagini possono operare delle variazioni nella propria rosa di giocatori. Solitamente il club che 'vende' un calciatore ad un'altra società riceve da quest'ultima una compensazione che, in generale, è di carattere pecuniario e/o prevede uno scambio di giocatori.

Nel caso in cui, però, il contratto del giocatore sia pervenuto alla sua naturale scadenza, il club di appartenenza non avrà diritto ad alcun compenso (da Bosman in poi) e l'atleta sarà libero di accasarsi nella società da lui scelta, con la quale sottoscriverà un nuovo contratto.

I trasferimenti dei giocatori vengono definiti secondo diverse tipologie di contratto: si ha pertanto l'acquisizione o cessione a titolo definitivo, quando il club compra o vende il cartellino del giocatore in maniera completa ed in cambio di denaro e/o di cartellini di altri calciatori; si ha poi il trasferimento mediante cessione a titolo temporaneo (più comunemente chiamato prestito) quando un giocatore accetta il trasferimento in un altro team temporaneamente. La società continua a detenere la proprietà del cartellino e il prestito (di durata solitamente semestrale, annuale o biennale) può essere a titolo gratuito, oppure oneroso. Se nel prestito è previsto un diritto di riscatto, la società che godrà delle prestazioni sportive del giocatore potrà decidere di 'riscattare' lo stesso, pagando una determinata somma di denaro al club proprietario del cartellino.

In Italia il calciomercato aveva conosciuto negli ultimi anni un periodo di crisi, come avvenuto anche ed ovviamente in altri settori, ma negli ultimissimi tempi, con l'avvento di ricchissime proprietà straniere, qualcosa sta cambiando, anche se ancora siamo lontani dal poter competere economicamente con i club attualmente più 'ricchi' d'Europa come il Real Madrid, il Bayern Monaco, il Manchester City, il Paris Saint-Germain, il Barcellona ed il Chelsea.

Si sta studiando infine in questi mesi un importante e saggio cambiamento alle date del calciomercato, in modo che quest'ultimo sia sempre chiuso quando il campionato di calcio di ogni data nazione è in corso di svolgimento.