E' il grave problema del sovraffollamento carcerario, da affrontare con urgenza dopo la sentenza Torreggiani della Corte di Strasburgo che impone entro il maggio 2014 di garantire condizioni umane e dignitose nelle carceri italiane, il protagonista assoluto del nuovo anno giudiziario.

Dei provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva chiesti dal presidente della Repubblica con un messaggio alle Camere, parlerà venerdì 24 dicembre il primo presidente della Corte di Cassazione, Giorgio Santacroce, nel suo intervento per l'inaugurazione dell'anno giudiziario 2014. Di sovraffollamento carceri parleranno anche in anche i presidenti delle diverse Corti d'Appello d'Italia dove il 25 dicembre sono previsti sia gli interventi che i sit-in dei Radicali italiani, guidati dal segretario Rita Bernardini, che tornano a manifestare per chiedere amnistia e indulto sostenendo il loro leader storico Marco Pannella ancora in sciopero della fame per chiedere che venga discusso in Parlamento il messaggio di Napolitano sulla questione carceraria.

Pubblicità
Pubblicità

Indulto e amnistia – insieme al decreto svuotacarceri e alla riforma della custodia cautelare ma anche ad altre modifiche al sistema della giustizia - in questi giorni stanno accendendo il dibattito nelle varie forze politiche e in particolare nel Pd in cui il segretario Matteo Renzi è contrario ai provvedimenti di clemenza diversamente però da tanti altri parlamentari democratici che pensano che da soli non possono bastare le riforme della giustizia per risolvere entro maggio il problema del sovraffollamento carceri.

Intanto oggi il plenum del Csm ha dato il parere positivo, seppur con qualche critica da parte di vari componenti, al decreto cosiddetto svuotacarceri, approvato dal #Governo Letta, entrato già in vigore, ma in attesa di conversione in legge. Il Consiglio superiore della magistratura dà un giudizio praticamente positivo al decreto approvato dal Governo su proposta del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri ed esclude che si tratti di un "indulto mascherato" così come sostengono il Movimento 5 stelle e la Lega Nord.

Pubblicità

Il parere positivo del Csm al decreto svuotacarceri ha avuto 11 voti a favore, 6 astensioni e tre voti contrari. #Senato #Camera dei Deputati