Riforme della giustizia e sovraffollamento carceri insieme a indulto e amnistia tengono banco in questa settimana tra Camera e Senato tra iniziative parlamentari e manifestazioni di protesta.

Sullo sfondo un contesto politico sempre più confuso e rissoso su tutti i fronti. Non è solo sulla legge elettorale Italicum che #Matteo Renzi non riesce a trovarsi in sintonia con i suoi ma anche sui provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva chiesti dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con il messaggio alle Camere dello scorso 8 ottobre che verrà discusso a partire da domani 29 gennaio 2014 alla #Camera dei Deputati dopo che la sua calendarizzazione è stata sollecitata con l'ennesimo sciopero della fame di Marco Pannella che ha anche inviato una lettera ai vertici del Pd per chiedere un confronto.

Pubblicità
Pubblicità

Il Partito democratico di Renzi si presenta spaccato su indulto e amnistia. Molti parlamentari democratici la pensano diversamente dal loro leader e portano avanti una battaglia a viso aperto. Il senatore Luigi Manconi (Pd) è stato il primo dei parlamentari a presentare uno dei ddl in discussione alla commissione Giustizia del Senato

"Aderisco convinta – fa sapere la deputata del Partito democratico Enza Bruno Bossio sulla sua pagina facebook - alla manifestazione promossa dai radicali in piazza Montecitorio in concomitanza con il dibattito che si terrà domani alla Camera dei Deputati sui temi dell'amnistia e dell'indulto".

La Bruno Bossio ha comunicato che ha "già avviato un tour nelle carceri della Calabria" dove ha avuto modo "di iniziare a rendermi conto – ha postato su facebook - non solo precarie condizioni di vita dei detenuti, ma anche delle grandi difficoltà che il personale carcerario deve affrontare quotidianamente".

Pubblicità

Secondo Enza Bruno Bossio un primo risultato contro il sovraffollamento carcerario è stato raggiunto il il cosiddetto scuota carceri che dovrà ancora essere convertito in legge. "Purtroppo – secondo la deputata del Pd - continuano a prevalere visioni populiste del problema tendenti a non assumersi la responsabilità di spiegare all'opinione pubblica l'urgenza politica e umana – ha scritto sul social network - di provvedimenti di risposta a questa emergenza".

"A Marco Pannella e a Rita Bernardini – ha concluso la deputata democratica Enza Bruno Bossio -ribadisco il mio convinto sostegno a questa battaglia che, ancora una volta, intende mettere in primo piano il tema dei diritti del cittadino, anche di quello detenuto".

A proposito di sovraffollamento carceri è proseguito oggi ed è stato rinviato a domani l'esame della riforma della custodia cautelare alla commissione Giustizia del Senato dove sono sotto esame anche i quattro ddl per indulto e amnistia. Nella seduta di oggi 28 gennaio 2014 la commissione presieduta da il relatore senatore Nino D'Ascola ha svolto la relazione illustrativa e il presidente Francesco Nitto Palma ha preannunciato per la prossima settimana la convocazione anche di sedute notturne per la discussione generale che dovrebbe concludersi entro mercoledì 29 gennaio comunicando che intende fissare il termine per la presentazione degli emendamenti a giovedì 30 gennaio 2014.

Pubblicità

#Presidenza della Repubblica