L’ultimo sondaggio dell’Istituto Piepoli realizzato per l’Ansa ha reso noto che il livello di fiducia nel premier Renzi è sceso al 35%, ed è arrivato al quinto posto nella classifica del leader europei, che vede al primo posto Tsipras al 61% (i dati risalgono al prima dimissioni del leader greco), al secondo posto la cancelliera tedesca Merkel al 56% e al terzo posto Cameron al 46%, lontanissimo dal 67% della fiducia dopo la clamorosa vittoria delle Elezioni Europee 2014.

Tuttavia, secondo i dati del sondaggio, nonostante il crollo della fiducia nel premier Renzi, il Pd sembra aver guadagnato qualche punto percentuale e si attesta al 34%, il M5S al 25%, #Lega Nord al 15,5%, Forza Italia al 10%, Fratelli d’Italia-An al 4%, Sel al 3,5%, Ncd-Udc al 2,5%: dati che potrebbero cambiare significativamente, almeno secondo le previsioni di Alessandro Amadori di Affaritaliani.it, se lo scenario politico attuale non dovessemutare.

Pubblicità
Pubblicità

Durante la primavera il Pd perderà più dei 4 mila voti persi, il M5S arriverà al 26%, la Lega di Salvini al 20% e Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni al 6%.

Sondaggio Scenari politici: ad Agosto Pd sotto il 30%, M5s al 26,1%

Secondo il sondaggio di ScenariPolitici.com realizzato il 4 agosto, il Pd è sceso pericolosamente sotto il 30% -al 29%- e il crollo dei consensi potrebbe in poche settimane far lievitare il M5S -già in crescita al 26,1%- e farlo diventare primo partito italiano. A seguire la Lega Nord al 16,1%, Forza Italia al 10,9%, Fratelli d’Italia-An al 4%, Ncd-Udc-Area Popolare al 3,9%, mentre l’affluenza si attesta al 65%.

Ad ogni modo questi dati sulle intenzioni di voto degli italiani sono stati rivelati durante la prima settimana di agosto, prima dello scandalo del funerale di Casamonica a Roma, che ha danneggiato l’immagine della Città Eterna davanti al mondo, e del silenzio di cinque giorni del premier Renzi e delle vacanze ai Caraibi non ancora interrotte del sindaco di Roma, Ignazio Marino.

Pubblicità

Renzi rilancia dal Meeting di Rimini: "Via Tasi e Imu per tutti"

Tuttavia il Presidente del Consiglio dopo cinque giorni di silenzio stampa e social, a margine del suo intervento al Meeting di CL a Rimini sul tema dell’immigrazione, ha dichiarato che stanno salvando vite umane e che secoli di civiltà non li cancella per tre voti, ha rilanciato il taglio dell’Imu e della Tasi a settembre per tutti e infine ha concluso affermando che l’Italia è il paese delle opportunità e non dei rimpianti.

Intanto La Repubblica ha reso noto che fuori dal teatro della cittadina di Pesaro ci sono stati scontri, proteste e urla per bloccare le trivellazioni nell’Adriatico e nella terra delle Marche con alcuni militanti della Lega Nord. un gruppo di giovani attivisti della Scuola e del M5S. 

Se volete rimanere aggiornati sulle notizie di politica v’invitiamo a cliccare su “Segui” sotto il titolo dell’articolo. #Matteo Renzi #Sondaggi politici