Nuovo appuntamento con la nostra rubrica dedicata agli ultimi sondaggi politici elettorali: oggi 19 settembre passeremo in rassegna i dati che sono stati raccolti in queste ore dalla Ipsos. Dopo le ultime mosse attuate dal premier #Matteo Renzi in molti credevano che la fiducia degli Italiani nei suoi confronti sarebbe crollata vertiginosamente e invece non è stato affatto così, visto che i dati raccolti in queste ore danno ancora in testa alle preferenze il leader del Pd.

A nulla è servita la campagna mediatica 'discriminatoria' fatta da certe testate giornalistiche nei confronti del premier che lo scorso sabato è volato negli Usa per seguire la finalissima degli UsOpne tra Flavia Pennetta e Roebrta Vinci: la decisione di Renzi di abbandonare in punta di piedi tutti i suoi impegni della giornata per volare degli Stati Uniti con un volo di Stato ha fatto molto discutere sui social e sul web, suscitando un bel po' di polemiche negative.

Pubblicità
Pubblicità

Ma cosa dicono i #Sondaggi politici di queste ultime ore? Vediamo nel dettaglio tutti i dati aggiornati.

Ultimi sondaggi politici: sempre bene il Movimento 5 stelle

Le ultime rilevazioni dei sondaggi elettorali della Ipsos rivelano che è cresciuta ancora di più la fiducia degli Italiani nei confronti di Matteo Renzi: a luglio, infatti, la fiducia era ferma al 32% mentre oggi è arrivata a quota 37%. Al secondo posto si piazza Matteo Salvini della Lega Nord, che tuttavia ha perso ben quattro punti rispetto all'ultimo sondaggio così come Giorgia Meloni.

Per quanto riguarda, invece, i partiti, anche in questo mese di settembre resiste in testa alle preferenze degli Italiani il Partito Democratico di Renzi che attualmente è quotato al 33.1% in aumento di circa due punti rispetto al mese scorso; secondo posto per Il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo che viaggia sempre sull'ottima media del 27% delle preferenze.

Pubblicità

Perde un punto la Lega Nord che si ferma al 13.7% incalzata sempre di più da Forza Italia di Silvio Berlusconi che attualmente è quotato al 12.8% e rimane piuttosto stabile rispetto all'ultima rilevazione politica.