La vittoria storica della destra estrema del Front National alle Elezioni Regionali in Francia è stata titolata da tutti i quotidiani come “La rivoluzione francese". Nel Paese transalpino, la paura del terrorismo ha premiato Marine Le Pen, ma ha lanciato anche un forte segnale all’Europa. Ad ogni modo, in Italia i dati dell’ultimo sondaggio politico del 7 dicembre 2015 di EMG realizzato per La7, hanno mostrato la crescita della Lega Nord, il calo del Pd di Renzi e la possibile vittoria al ballottaggio del #M5S contro i listoni del Centro destra e centro sinistra.

I dati dell’Istituto di sondaggi hanno mostrato il Pd in significativo calo al 30,3%, la continua crescita del M5S al 27,9%, e la ripresa della Lega Nord di Matteo Salvini al 15,9%.

Pubblicità
Pubblicità

Forza Italia è stabile al 12%, Fratelli d’Italia continua la sua crescita al 4,8 %. Sinistra Italiana al 3,5%, Ncd al 2,5%. Gli astenuti sono il 42,9%. Inoltre secondo le proiezioni di Emg delle intenzioni di voto delle elezioni politiche al ballottaggio il M5Svincerebbe con il 52,5% dei consensi contro il 47,5% del Pd, e anche il CDX staccandolo al 47,1% contro il 52,9% dei consensi del M5S.

Sondaggio SWG del 4/12/2015

Anche secondo i dati del sondaggio politico SWG alle prossime elezioni con la legge dell’Italicum il M5S potrebbe vincere al ballottaggio contro il Pd, tuttavia la preoccupazione rimane per i listoni del centro- destra e del centro -sinistra che potrebbero spazzare via il M5S al primo turno. I dati hanno mostrato la coalizione del Centrodestra al 29,9%, e il Centrosinistra al 37,9%, rispetto al Movimento che si attesta da solo al 25,2%.

Pubblicità

Ad ogni modo i dati del sondaggio hanno mostrato uno scenario politico in stallo con il Pd al 33,8%, il M5S al 25,2%, la Lega Nord al 15,2%, Forza Italia al 11,3%, Fratelli d’Italia al 3,4%, e Sinistra Italiana al 4,4%.

Fiducia leader: Di Maio raggiunge Renzi

Le rivelazioni dell’ultimo sondaggio  sulla fiducia degli italiani nei leader politici in vista dell’inizio del Giubileo, hanno mostrato che il 55% degli intervistati ha paura del rischio attentati e hanno registrato un’inversione dei consensi che mostrano l'esponente del M5S, Luigi di Maio al 28% rispetto al leader della Lega Nord, Matteo Salvini sceso al 24%, e al leader di FdI, Giorgia Meloni in crescita al 23%. Tuttavia il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si attesta al 61%, il premier Renzi al 33%, mentre Alfano si attesta al 14% e Silvio Berlusconi scende al 12%.

Se volete rimanere aggiornati sui #Sondaggi politici v’invitiamo a cliccare su “Segui” sotto il titolo dell’articolo. #Matteo Renzi