Movimento 5 Stelle: la democrazia diretta, dal V-Day alla guida del Paese

M5S

Cos'è e come nasce il Movimento 5 Stelle?

Il Movimento 5 Stelle si caratterizza per il fatto di non essere un partito, ma una forza politica costituita sotto forma di associazione che aggrega istanze popolari provenienti dal basso. Fondato ufficialmente il 4 ottobre del 2009 dall’imprenditore Gianroberto Casaleggio (scomparso il 12 aprile 2016) e dal comico genovese Beppe Grillo, ha adottato il simbolo pentastellato per richiamare cinque tematiche fondamentali: ambiente, acqua, trasporti, sviluppo ed energia.

Beppe Grillo e il suo ruolo di "garante"

Presidente e rappresentante legale del Movimento (il “garante”, come lo definiscono i grillini) è Beppe Grillo, nominato espressamente in questo ruolo nell’atto costitutivo registrato il 18 dicembre del 2012. Nel settembre 2017 è stato scelto invece Luigi Di Maio come Candidato Premier e Capo Politico del Movimento 5 Stelle: l'esito delle votazioni tra gli iscritti alla piattaforma online del partito lo ha visto vittorioso con 30.936 voti, pari a circa l'82% dei votanti.

Democrazia diretta e piattaforma Rousseau

Tutte le iniziative politiche e le proposte del M5S, basate sul meccanismo della democrazia diretta via web, vengono gestite attraverso Rousseau, la piattaforma del MoVimento 5 Stelle dove gli iscritti possono proporre disegni di legge, votare le leggi proposte dagli altri utenti e sottoporre le tematiche di interesse collettivo all’attenzione dei Portavoce.

Un movimento post'idelogico

Il M5S si è caratterizzato fin da subito per essere una forza politica nettamente contrapposta agli altri partiti presenti in parlamento, definiti spregiativamente con il termine “casta”, mutuato dall’omonimo libro scritto dai giornalisti Stella e Rizzo. Altro aspetto fondamentale è la rivendicazione di essere un movimento che non si richiama ai valori né della destra, né della sinistra, categorie politiche ritenute obsolete e superate dalla realtà dei fatti del XXI secolo.

Dai V-Day a primo partito

La prima svolta del nascente Movimento arriva il 14 giugno 2007, quando Grillo presenta il V-Day, iniziativa antipartitica, finalizzata alla raccolta di firme per presentare una legge di iniziativa popolare che introducesse le preferenze nella legge elettorale e vietasse di candidare in Parlamento i condannati in sede penale o chi avesse già partecipato a due legislature. Da quel momento per il M5S è stata una mirabolante ascesa, prima con l'ottimo risultato delle elezioni politiche del febbraio 2013 (25,55% dei voti alla Camera), poi con le elezioni del 4 marzo 2018, dove il Movimento è stata la prima forza politica con il 32,66 % alla Camera e il 32,22 % al Senato.

Who follows the M5S channel?

Giovanni Varallo Vincenzo Riglietti Luciana Martina Teresa Viscito Salvatore Giangualano Ezio Ranieri Tommaso Ruggieri

Monthly react of the channel: 1.778.672

M5S

10/12/2018

INCREDIBILEMartina dice che in Italia ci sono troppi lavoratori sottopagati e che dal 2000 al 2017 i salari sono stati fra i più bassi d’Europa. Tutto vero, ma... chi era al Governo in quegli anni? Il Pd, ben 7 volte su 9. Di chi è la colpa?