Chi si rivede. Le elezioni amministrative appena concluse hanno premiato il cosiddetto "nuovo che avanza" ma hanno anche restituito alla politica di primo piano un esponente della Prima Repubblica. Clemente Mastella è il nuovo sindaco di Benevento, l'ex ministro della giustizia ha ottenuto quasi il 63 per cento delle preferenze, staccando nettamente il rivale del Pd, Raffaele Del Vecchio. Così, l'uomo che causò la crisi e la successiva caduta del Governo Prodi-bis, torna da protagonista alla guida di una città capoluogo.

Le tante 'vite politiche' di un ex democristiano

Non è la prima volta che Clemente Mastella, oggi 69enne, riveste il ruolo di primo cittadino.

Pubblicità
Pubblicità

Lo aveva fatto a Ceppaloni, la piccola cittadina della provincia di Benevento che gli ha dato i natali, dal 2003 al 2008. Furono le sue dimissioni da ministro della giustizia, a seguito dell'inchiesta giudiziaria che aveva coivolto lui e la moglie, Sandra Lonardo, e la sua decisione di lasciare la maggioranza che sosteneva l'esecutivo ad aprire ufficialmente il percorso che avrebbe portato Romano Prodi alla sfiducia, votata nel gennaio del 2008. Mastella era approdato per la prima volta alla Camera nel 1976, eletto deputato tra gli scranni della Democrazia Cristiana. Dopo una lunga militanza sotto lo scudo crociato, nel 1994 fonda il Centro Cristiano Democratico insieme a Pier Ferdinando Casini e viene eletto a Montecitorio con la coalizione che sostiene il primo governo di Silvio Berlusconi.

Pubblicità

Inutile dire che la sua carriera politica è piena di simboli e "cambi di sponde", anche se non ha mai abbandonato la sua posizione centrista. La sua frattura con il centrodestra avviene nel 2005, quando partecipa alle primarie per scegliere il leader della coalizione di centrosinistra che salirà poi alla guida del Paese l'anno successivo. Mastella sarà eletto con il simbolo dell'Udeur, forza politica da lui fondata nel 1999, dopo le esperienze con il CDR e l'UDR. Dopo la rottura con il centrosinistra, torna tra le file berlusconiane e viene eletto eurodeputato con il Popolo della Libertà nel 2009. La sua esperienza con l'Udeur si chiude nel 2013, anno in cui aderisce a Forza Italia. L'anno scorso è passato a Popolari per il Sud. Alle recentissime amministrative, la sua candidatura a sindaco di Benevento è stata sostenuta da Forza Italia, Udc e due liste civiche. #Elezioni Amministrative