Si è definita l'elezione per il nono #segretario generale ##ONU. Dopo trattative serrate ed uno stato di impasse dal quale sembrava non ci si muovesse, è arrivata la convergenza sul nome di Antonio #Guterres, che verrà eletto nella mattinata del 6 ottobre 2016, alle 10:30 ora newyorkese. E' stato lo stesso 67enne portoghese a dare la notizia della sua prossima elezione: "E' stato raggiunto un accordo. I membri del Consiglio di sicurezza mi eleggeranno nuovo segretario generale dell'Onu. Sono onorato e felice". Alle parole del prossimo segretario generale, che andrà a sostituire il sudcoreano Ban Ki-Moon, ha fatto eco il presidente di turno dei Quindici, Vitaly Churkin, direttamente dal Palazzo di Vetro di New York.

Pubblicità
Pubblicità

Il russo ha annunciato infatti l'accordo e il nome di Guterres come segretario.

Finisce l'era Ban Ki-Moon

Si chiuderà dunque il 6 ottobre la segreteria del sudcoreano Ban Ki-Moon, dopo nove di carica istituzionale. Il sudcoreano si era seduto sulla poltrona di Segretario Generale delle Nazioni Unite il 1° gennaio 2007 a seguito della vittoria delle elezioni del 13 ottobre 2006 in cui ricevette 14 voti su 15, tra cui quello delle cinque nazioni permanenti all'interno del Consiglio di Sicurezza. Andò a sostituire il ghanese Kofi Annan. A seguito del lavoro svolto durante il suo primo mandato venne, poi, rieletto, come Segretario Generale dell'Onu il 21 giugno 2011, nonostante il suo incarico ufficialmente sarebbe iniziato il successivo 1 gennaio 2012. Prima di svolgere il ruolo di Segretario Generale era stato ministro degli Affari Esteri e del Commercio in Sud Corea tra il 2004 e il 2006. 

Chi è Antonio Guterres

#antonio guterres sarà il nono Segretario Generale dell'ONU.

Pubblicità

E' nato a Lisbona il 30 aprile 1949, è iscritto al Partito Socialista. In Portogallo è stato Primo Ministro dal 28 ottobre 1995 al 6 aprile 2002 e nel periodo tra il gennaio e il giugno 2000 ha presieduto il Consiglio Europeo. Dopo l'incarico da Premier portoghese nel 2005 è stato nominato Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati. Ha terminato il suo incarico il 31 dicembre 2015, sostituito dall'italiano Filippo Grandi.