Gli ultimi #Sondaggi politici elettorali ad oggi, venerdì 24 febbraio 2017, riguardano, naturalmente, l'argomento che sta tenendo banco da alcune settimane, ovvero la crisi del Partito Democratico e il pericolo scissione. Secondo il sondaggio odierno effettuato da Tecné, gli italiani sembrano aver risposto bene alle difficoltà del partito di Matteo Renzi, visto che si temeva un crollo nei favori elettorali.

Notizie ultimi sondaggi politici elettorali ad oggi, venerdì 24 febbraio: il PD tiene botta

Infatti, alla domanda posta ai cittadini che hanno risposto all'indagine, se ritenessero che il #Pd potesse 'tenere' di fronte ad una consultazione elettorale, nonostante la scissione della minoranza di Rossi, Speranza, D'Alema e Bersani, la risposta è stata positiva.

Pubblicità
Pubblicità

Certamente, l'ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, dovrà ritenersi molto soddisfatto di questo 70,2 per cento degli italiani che tornerebbero ancora a votare per il Partito Democratico, anche in caso di scissione.

Sondaggio politico elettorale istituto Piepoli: 4,5 punti tra il PD e il Movimento Cinque Stelle

Passiamo ora all'ultimo sondaggio politico elettorale condotto dall'istituto Piepoli per Sky TG 24, dove riscontriamo una differenza di quattro punti percentuale e mezzo tra il Partito Democratico e il Movimento Cinque Stelle: infatti il PD, in caso di voto ad oggi, venerdì 24 febbraio, riuscirebbe ad ottenere il 32 per cento dei consensi contro il 27,5 per cento dei 'grillini'. La Lega Nord si attesterebbe al terzo posto con il 12%, tallonata da Forza Italia che conquisterebbe l'11 per cento dei voti.

Pubblicità

Sempre nell'area di Centro Destra occorre sottolineare il 4,5 per cento di Fratelli D'Italia mentre il Nuovo Centro Destra riuscirebbe a raccogliere il 3% dei voti, così come, parlando dell'area di sinistra, il partito di Sinistra Italiana.

Dunque, dai primi sondaggi post Assemblea Nazionale PD, sembrerebbe che i consensi popolari per il partito del dimissionario Matteo Renzi non abbiano risentito delle difficoltà che stanno incontrando i democratici di sinistra. Vedremo se, nelle prossime settimane, la tendenza assumerà connotati diversi. #Matteo Renzi