Una delle cose più fastidiose quando si completano degli ordini online è certamente la fase di consegna. Un corriere, infatti, non è obbligato a comunicare al cliente finale l'ora prevista del passaggio, costringendolo dunque a restare dentro casa fino ad un tempo imprecisato (spesso senza vedersi nemmeno il pacco consegnato). Certo, ci sono alcuni corrieri espresso che forniscono maggiori indicazioni sull'orario di consegna ma l'utente rimarrà sempre obbligato a rimanere in casa per buona parte della giornata.

Tuttavia, tra qualche mese, la situazione potrebbe subire notevoli variazioni. Infatti Amazon, il colosso che detiene il primato per gli ordini di merce effettuati sul web starebbe per lanciare un nuovo servizio che, seppur limitato agli Stati Uniti, promette di rivoluzionare proprio la fase di consegna dell'ordine: il servizio prende il nome di #amazon Key.

Amazon Key funziona con una telecamera ed una serratura

Lo scopo di Amazon Key è molto semplice ed entra in azione tutte quelle volte dove l'utente non si trova fisicamente presso la propria abitazione. Il servizio funziona con una particolare serratura ed una telecamera collegata in tempo reale con i server di Amazon.

Pubblicità
Pubblicità

Una volta che un corriere effettua un tentativo di consegna di un ordine, se il cliente non si trova dentro casa, digita un codice sul tastierino della serratura e, se corretto, il corriere può entrare in casa e lasciare il pacco. A questo punto si attiva la fase di registrazione da parte della telecamera, in maniera tale da garantire la celerità del corriere stesso.

Questo servizio, tuttavia, non si limita alla sola consegna dei pacchi. Stando a quanto dichiarato, il cliente potrà chiedere anche diversi servizi, come quello per la pulizia oppure il "pet sitting" ad esempio. Potrà anche permettere l'ingresso in casa dei propri amici o familiari, il tutto sotto il controllo totale dell'utente grazie all'app appositamente sviluppata.

Amazon Key costa molto e pone un acceso dibattito sulla privacy

La nota dolente di questa tecnologia è certamente rappresentata dall'esborso economico richiesto: con circa 250 dollari l'utente potrà acquistare sia la 'Amazon Cloud Camera' che la serratura 'smart', senza incorrere in costi aggiuntivi.

Pubblicità

Ma il vero dibattito riguarda la garanzia della #privacy: seppure il tutto sia controllato, si è così fiduciosi da permettere ad un estraneo di entrare in casa propria?

Insomma, l'innovazione tecnologica ha un certo spessore ma non può non sollevare un dibattito etico che, qualunque risvolto prenda, non riuscirà mai a conciliare le parti. Tuttavia, per chi tiene alla privacy, Amazon ha già ideato delle alternative altrettanto valide come la consegna presso un punto di ritiro oppure presso gli 'Amazon Locker', disponibili anche in Italia.