Sangue sulle strade torinesi. Un centauro ha investito e ucciso un ragazzo in corso Unione Sovietica, punto non molto distante dal PalaAlpitour e dallo stadio Grande Torino. Oltre al pedone, lo schianto è costato la vita al conducente della moto e alla passeggera. Il primo è morto sul colpo. Gli operatori sanitari sono arrivati immediatamente sul luogo dell'incidente ed hanno tentato, invano, di rianimare la donna a bordo della moto. Sul posto anche gli agenti della Polizia municipale, che hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica dell'episodio.

Pubblicità

Impatto molto violento

Drammatico incidente stradale nei pressi di corso Sebastopoli, ieri sera, poco prima delle 20.

Pubblicità

Una moto su cui viaggiavano due persone ha travolto e ucciso un pedone. Ci sono ancora molti punti da chiarire. Non si sa, ad esempio, se il pedone stesse attraversando la strada col verde. Gli agenti della Polizia municipale stanno cercando testimoni per ricostruire l'esatta dinamica della vicenda. Sembra che la moto procedesse ad alta velocità. Il mezzo è stato ritrovato per terra, a circa 200 metri dal luogo dello schianto. Il tachimetro era fermo a 13.000 giri. Una tragedia dovuta all'alta velocità? Probabile. Il pedone che ha perso la vita era originario del Senegal. Secondo i primi accertamenti, il pedone e le persone che viaggiavano a bordo della moto sono morti perché l'impatto è stato molto violento. Il senegalese sarebbe stato sbalzato per oltre 30 metri.

Il centauro aveva 34 anni

Gli operatori sanitari, accorsi immediatamente in corso Unione Sovietica, hanno fatto il possibile per salvare la ragazza a bordo della moto ma ogni tentativo si è rivelato vano. I nomi delle tre vittime non sono stati ancora rivelati.

Pubblicità

Si sa solo che l'uomo alla guida del mezzo a due ruote, morto sul colpo, aveva 34 anni. Senza l'aiuto di qualche testimone, non sarà facile per gli agenti della Municipale ricostruire precisamente la dinamica dell'ennesimo incidente sulle strade italiane. Il tachimetro fermo a 13.000 giri. Velocità elevata o brusca 'sgasata' per evitare il pedone? #Cronaca Torino