Cosa succede nei cieli terrestri? Ce lo dice quotidianamente l'astronauta Samantha Cristoforetti, conosciuta dal grande pubblico come "astrosamantha". La Cristoforetti infatti posta sul suo profilo Facebook splendide foto di vedute mozzafiato del nostro pianeta dallo spazio che sollevano però molti dubbi e perplessità in molti cittadini attenti e soprattutto in molti meteorologi stranieri puntigliosi.

In Italia però sarebbe tutto normale. La Cristoforetti pubblica molto spesso aggiornamenti, gli ultimi dei quali una vista dell'Italia in occasione della festa della Repubblica del 2 giugno e una foto di ieri mattina mercoledì 3 giugno dall'alto dell'Irlanda. In effetti quello che si vede è un ammasso di nuvole che non sembrano propriamente quelle che si era abituati a vedere tempo fa.

In principio fu Rosario Marcianò e la sua critica spaziale

Dal suo blog "tankerenemy", Rosario Marcianò, documentarista e ricercatore ligure di recente al centro di una brutta e spiacevole vicenda giudiziaria, ha iniziato a far notare come le nuvole viste dall'alto assumessero strane forme a lische di pesce o dalle sembianze "stirate", come attratte verso le estremità.

Il blogger ligure infatti viene comunemente citato nei commenti inviati ad "astrosamantha". Tuttavia, lungi dall'essere uno scherzo, in diversi gruppi Facebook composti da migliaia di persone si susseguono critiche con tanto di foto a cieli che tutto sembrano fuorché normali. Ed in effetti anche dai meteorologi stranieri arrivano le conferme di una strana e sospetta attività militare. In Italia invece sarebbe tutto normale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

Il caso del meteorologo tedesco Gunther Tiersch, pioniere in tempi non sospetti

Il meteorologo in questione, citato in queste ore in diversi gruppi Facebook primo fra tutti il "comitato tankerenemy", in tempi non sospetti aveva iniziato a dire chiaramente sulla tv pubblica tedesca ZDF come quelle strisce bianche che si vedevano sulle cartine che commentava avevano poco a che fare con la natura.

Una sua storica trasmissione del 2009, ripresa e diffusa in queste ore su Facebook, cita così: "poi abbiamo ancora qualcosa che non possiamo identificare come pioggia o neve. Qui nell'Ovest queste linee serpeggianti sono state generate probabilmente di pomeriggio sopra il mare del Nord da alcuni aerei militari e all'incirca a 5-6 km. di altitudine. Non hanno nulla a che fare col tempo". Si moltiplicano inoltre le segnalazioni ambientali di incidenze sospette di malattie come il recente caso della SLA in Sardegna.

Preoccupazioni dei cittadini sulla salute e l'ambiente ignorate

Ciò che preoccupa maggiormente è il dilagare di malattie, come la SLA in Sardegna e il morbo di Morgellons, che la scienza continua ad ignorare e che invece vengono messe in relazione con le irrorazioni chimiche rilasciate dagli aerei in volo visibili anche dallo spazio. Quello che dai cittadini e dai politici, come il consigliere regionale della Toscana Gabriele Chiurli, arriva, è una semplice domanda di chiarezza e analisi certe a tutela della salute della popolazione e dei campi.

Ma nei meteo italiani è tutto normale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto