Consapevole che il primo avamposto per la lotta all'esaurimento delle risorse sta nell'evitare gli sprechi, da tempo l'Unione Europea ha emanato precise direttive per indirizzare l'economia verso una logica circolare ad imitazione della natura, dove tutto viene utilizzato con parsimonia ed ogni componente trova nuova vita senza essere distrutta per sempre.

E' stata indicata anche una scadenza per raggiungere precisi obiettivi nella gestione delle materie prime di seconda vita (quelli che oggi vengono comunemente chiamati rifiuti), nell'espansione delle energie rinnovabili e nella riduzione degli sprechi di qualsiasi natura, da quello alimentare a quello energetico: l'anno 2020.

Entro tale limite, ad esempio, i consumi energetici dovranno ridursi almeno del 20% rispetto alla situazione attuale.

L'azienda elvetica Repower, fedele alla sua tradizione ultracentenaria di innovazione e sostenibilità nel settore elettrico, ha deciso di fare la sua parte in questa "mission" vitale per il futuro delle aziende europee e non solo. Il risparmio energetico per le aziende clienti passa attraverso la modifica dei modelli comportamentali nelle abitudini di consumo e l'ottimizzazione degli impianti, individuando, dati alla mano, le migliorie necessarie o valutando, se è il caso, la loro completa sostituzione con un rapido rientro degli investimenti effettuati.

Il gruppo svizzero con base a Poschiavo, nel Cantone dei Grigioni, opera anche in Romania ed Italia, dove numerose PMI hanno potuto verificare la competenza e la proattività della sua rete di consulenti, costantemente al servizio dei clienti.

Il business tradizionale di Repower, costituito dalla fornitura di energia elettrica e di gas naturale, che ha consentito al gruppo di fatturare circa 1,8 miliardi di euro nel 2014, viene ora affiancato dalla proposta di servizi all'avanguardia nel campo della mobilità elettrica e dell'efficienza energetica.

La proposta più innovativa in questo ambito, eFFettiva, ha lo scopo di accompagnare le PMI italiane al raggiungimento del traguardo indicato dall'Unione Europea: il 20% del risparmio energetico entro il 2020, mantenendo gli stessi livelli produttivi e qualitativi.

La componente hardware di eFFettiva è composta da due strumenti fondamentali: gli ELetto board, che sono misuratori di campo per monitorare i consumi, e l'ELetto gateway, dove vengono convogliati tutti i dati rilevati dai board. Qui entra in gioco la parte software, eFFetto, in grado di elaborare e visualizzare in tempo reale le informazioni ricevute con varie interpretazioni dal punto di vista grafico.

Gli esperti di Repower, al termine del periodo di monitoraggio, sono in grado di elaborare un report che, a fronte di un'analisi accurata dei consumi e delle performance energetiche, individua quali sono i migliori interventi da eseguire nell'ottica dell'efficientamento. I vantaggi che eFFettiva garantisce all'azienda sono molteplici: l'individuazione di comportamenti ed apparati energivori, l'analisi in "real time" di tutti gli aspetti legati ai consumi energetici con visualizzazione on-line, le opportunità indicate dal team di esperti per ridurre gli sprechi ed ottimizzare a 360% la spesa per l'energia. Il nuovo servizio di Repower sembra aver fatto proprie le parole di Martin Luther King: "Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla."

Segui la pagina Ambiente
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!