Un Napoli troppo brutto per essere vero, ha pareggiato in casa allo stadio San Paolo, contro un buon Sassuolo, con il risultato di 1-1, in una gara valida per la quinta giornata del campionato di Serie A. Il Sassuolo che  proprio contro gli azzurri, ha giocato la miglior partita da quando è iniziata la stagione. Forse è stato troppo esagerato il turn-over adottato da Benitez, che non ha tenuto  in considerazione il fatto che in Italia tutte le gare sono impegnative, e puoi vincere o perdere con tutte le squadre sia la prima che l'ultima.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Il tecnico del Napoli, forse essendo straniero non ha capito che il calcio italiano non è come quello spagnolo dove vincono sempre o il Barcellona o il Real Madrid, ma è un torneo ostico dove tutte le squadre sono competitive.

Il Sassuolo  è sceso a Napoli, dopo averne beccati 7 (di goal) dall'Inter, ma il tecnico emiliano Di Francesco contro i partenopei, non ha giocato col solito modulo ossia il 4-3-3 bensì con 3-5-2 e i risultati si sono visti.

Il Napoli, invece ha cambiato ben sei titolari, sottovalutando in pratica la compagine emiliana, credendo forse di aver vinto già prima di giocare la gara.

E il pareggio è la logica conseguenza di una gara molto opaca per gli uomini di Benitez.

Le reti sono state realizzate tutte nel primo tempo, da Dzemaili per il Napoli, con un fendente  da 25 metri, e da Zaza per il Sassuolo, che superava il portiere azzurro Reina, e la marcatura di un  Cannavaro  molto in ombra, con un potente tiro, scagliato anche da una posizione nell'aria di rigore partenopea decentrata.

I migliori video del giorno

Un gran bel goal, quello dell'attaccante del Sassuolo.

Con questo pareggio, il Napoli, perde il primo posto e si colloca al secondo con 13 punti assieme alla Juventus, a -2 dalla Roma, prima e solitaria in graduatoria. Il Sassuolo resta ultimo ma conquista il suo primo punto in serie A.

Marek Hamsik, capitano del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni  ai microfoni di Mediaset Premium al termine della  partita  pareggiata contro il Sassuolo. Ecco quanto evidenziato: "Non ci sono partite scontate in Serie A. Il Sassuolo dopo lo 0-7 ha triplicato le sue forze, si è chiuso bene. Noi potevamo fare meglio in fase di non possesso palla, ora dobbiamo pensare solo al Genoa. Difficoltà dietro? Sì è così, il mister ci chiede tanto pressing e oggi non l'abbiamo fatto bene".

Anche il tecnico del Napoli, Rafa Benitez, ha rilasciato alcune dichiarazioni, dopo il pareggio ottenuto in casa contro il Sassuolo. Ecco quanto evidenziato ai microfoni di  90' Minuto : "Noi non abbiamo fatto bene, loro si. Mi sembra che il risultato sia giusto. Noi stiamo lavorando per una stagione, non per una partita. Se si gioca ogni tre giorni bisogna usare tutta la rosa, sono soddisfatto dell'impegno dei giocatori. Poi è chiaro che non abbiamo fatto bene dal punto di vista tecnico e in fase difensiva. L'ho detto anche alla squadra, da domani dobbiamo tornare a lavorare. Della gara di oggi non possiamo cambiare nulla, bisogna preparare la prossima partita. Siamo ancora all'inizio".

Ecco il Tabellino di Napoli-Sassuolo:

Napoli (4-2-3-1): Reina; Mesto, Fernandez, Cannavaro, Armero; Inler, Dzemaili; Pandev (63' Callejon), Hamsik, Mertens (75' Insigne); Higuain. A disp.: Rafael, Colombo, Albiol, Britos, Behrami, Radosevic, Uvini, Bariti, Zapata. All.: Benitez

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Antei (79' Rossini), Acerbi, Bianco; Longhi, Kurtic, Magnanelli, Laribi; Schelotto (58' Marzorati), Zaza, Berardi (84' Missiroli). A disp.: Pomini, Rosati, Pucino, Masucci, Cribsah, Ziegler, Alexe, Floro Flores, Farias. All.: Di Francesco

Arbitro: Doveri

Marcatori: 15' Dzemaili (N), 20' Zaza (S)

Ammoniti: Fernandez, Inler, (N), Marzorati, Laribi (S)

Espulsi: