L'Arena Amazonia di Manaus ospiterà la prima partita dell'Italia nel Girone D dei mondiali brasiliani del 2014: l'avversario sarà l'Inghilterra, rivale nella corsa agli ottavi di finale così come lo è l'Uruguay, impegnato contro il Costa Rica. Italia-Inghilterra potrebbe essere già decisiva per il cammino degli Azzurri ai mondiali: quali sono le probabili formazioni che schiereranno i CT Prandelli e Hodgson nel match in programma sabato sera alle 00:00?

Pubblicità
Pubblicità

Probabili Formazioni Italia-Inghilterra

Italia (4-1-4-1): Buffon; Darmian, Barzagli, Chiellini, De Sciglio; De Rossi; Candreva, Pirlo, Verratti, Marchisio; Balotelli. CT Prandelli

Ballottaggi: Verratti 75%-25% T.Motta; Candreva 80%-20% Cassano

Inghilterra (4-3-3): Hart; Johnson, Cahill, Jagielka, Baines; Gerrard, Henderson, Lampard; Sturridge, Rooney, Welbeck. CT Hodgson

Ballottaggi: Welbeck 51%-49% Sterling

Qui Italia - Pochi dubbi di formazione per il CT Prandelli: le voci trapelate dal ritiro brasiliano lasciano pensare che si andrà verso il doppio play, con Pirlo e Verratti in campo dal 1'.

La formazione assomiglierà a un 4-1-4-1, con De Rossi davanti alla difesa composta dai centrali bianconeri Barzagli e Chiellini e dai giovani terzini Darmian e De Sciglio, autori di buone prestazioni nei test pre-mondiali. Sugli esterni di centrocampo ci saranno Marchisio e Candreva: quest'ultimo, però, rischia il posto da titolare in caso di 4-3-1-2, con Cassano che agirebbe in coppia con Balotelli e Pirlo spostato dietro le punte, come già accaduto nelle scorse amichevoli.

Pubblicità

Qui Inghilterra - Il dubbio più importante per Roy Hodgson riguarda le condizioni fisiche di Danny Welbeck: l'attaccante si è fermato durante l'allenamento di martedì per un problema alla coscia e non è certo di smaltire pienamente l'infortunio prima di Italia-Inghilterra. Dal ritiro dei Three Lions, si parla di tre possibili candidati per sostituire il centravanti del Manchester United nei titolari dell'Inghilterra: Ross Barkley ha poche possibilità vista la poca esperienza internazionale, ma nelle recenti partite amichevoli ha ben impressionato; Lallana potrebbe essere utile per il suo maggiore apporto in fase di copertura, ma il CT sembra preferire Raheem Sterling, autore di 9 gol con la maglia del Liverpool nella passata stagione, dove ha giocato insieme a Sturridge.

Gerrard, Henderson e Lampard saranno i tre di centrocampo, davanti alla difesa orfana di Terry e Rio Ferdinand che sarà composta da Glen Johnson del Liverpool, Gary Cahill del Chelsea, Phil Jagielka e Leighton Baines dell'Everton.

Leggi tutto