Il Napoli di Aurelio De Laurentiis non lascia, anzi decisamente raddoppia. Come comunicato nel corso di una conferenza stampa congiunta nella settimana appena trascorsa, le strade del Presidente del Napoli e quelle del tecnico spagnolo Rafa Benitez si divideranno: l'allenatore spagnolo considera concluso il suo ciclo nella città partenopea ed è pronto a sedere sulla prestigiosa panchina del Real Madrid.

Un segno di ridimensionamento da parte del Napoli? Tutt'altro. Il vulcanico patron azzurro è intenzionato a rilanciare le ambizioni della squadra sulla scena italiana ed internazionale: De Laurentiis vuole costruire un Napoli di alto profilo, che possa, finalmente, lottare davvero fino in fondo per vincere lo Scudetto ed andare il più possibile avanti in Europa.

Certo, gran parte di questo stimolante progetto passa attraverso la conquista della Champions League: stasera, alle ore 20.45, al San Paolo arriva la Lazio, e, con una vittoria, il Napoli agguanterebbe il terzo posto e quindi i preliminari della massima competizione internazionale per club.

Qualora Marek Hamsik e compagni riuscissero in quella che, ora, appare come un'impresa, De Laurentiis sarebbe pronto a portare sulla panchina del Napoli un tecnico di caratura internazionale, facendo quindi passare in secondo piano l'ipotesi Sinisa Mihajlovic, che tornerebbe valida in caso di accesso in Europa League. La clamorosa notizia arriva dai colleghi di Sky Deutschland: al termine della finale di Coppa di Germania, disputatasi ieri all'Olympiastadion di Berlino e conclusasi con la vittoria per 3-1 del Wolfsburg sul Borussia Dortmund, il Presidente onorario del Bayern Monaco, Franz Beckenbauer, ha salutato l'allenatore del BVB, Jürgen Klopp con una dichiarazione piuttosto sibillina di buona fortuna per la sua nuova avventura sportiva "nel sud Italia, a Napoli".

Klopp-Napoli, matrimonio possibile? Certamente sì. L'allenatore tedesco è infatti uno dei pupilli del Presidente Aurelio De Laurentiis, che farebbe carte false pur di portarlo sotto il Vesuvio e, insieme a lui, costruire un ciclo vincente come quello che Klopp ha avuto per 7 stagioni alla guida del Borussia Dortmund, vincendo due titoli in Bundesliga (2011 e 2012), tre Supercoppe di Germania (2008, 2013 e 2014) ed una Coppa di Germania (2012).

Se arrivasse una qualificazione in Champions, poi, Klopp sarebbe ancora più invogliato ad accettare il corteggiamento del Napoli, nella cui ottica era già entrato la scorsa estate.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!