Torna a vincere l'Inter e lo fa nel modo più thrilling possibile: tre goal negli ultimi dieci minuti di gara contro un Crotone che ha pensato solo a difendersi pur di portare a casa un punticino utile per la lotta salvezza.

Nerazzurri che regalano una soddisfazione a Stefano Vecchi in panchina, il quale lascerà il posto con ogni probabilità a Stefano Pioli, favorito numero uno per diventare il nuovo tecnico.

Pubblicità
Pubblicità

Le pagelle dell'Inter

Handanovic s.v. - Praticamente inoperoso, non compie nemmeno una parata lungo tutto l'arco del match. Probabilmente non si sarà nemmeno fatto la doccia a fine gara...

Santon 6 - Fa il compitino, limitandosi a qualche avanzata dalla sinistra lasciando però il compito dei cross a Perisic. Bene in fase difensiva quando diventa l'ultimo uomo in occasione dell'assedio finale.

Ranocchia s.v. - E' costretto a lasciare il campo dopo appena 20 minuti a causa di un problema muscolare.

Pubblicità

Sfortunato.

Murillo 6 (dal 20') - Si fa vedere spesso e volentieri in zona d'attacco, soprattutto quando servono centimetri sui corner: tra i tentativi spicca una rovesciata che non ha molta fortuna.

Miranda 6.5 - Prestazione da leader della difesa, sempre attento quando viene attaccato in velocità dagli incursori crotonesi. Va vicino al goal con un colpo di testa respinto dal portiere avversario.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

D'Ambrosio 5.5 - Si vede annullare un goal per fuorigioco millimetrico, per il resto solita prova senza spunti degni di nota. Troppo timido in fase offensiva.

Joao Mario 6 - Non si nota molto in campo, limitandosi a semplici passaggi per i compagni. Cerca la gloria in attacco con un tiro che però andrebbe rivisto.

Brozovic 6.5 - Non sbaglia praticamente mai: l'Inter ha ritrovato un giocatore che a inizio stagione sembrava perso.

Pioli (o chi per lui) potrà essere contento.

Banega 5.5 - Troppo innamorato del pallone in diverse circostanze, caparbio nel primo tempo quando semina il panico nella metà campo avversaria andando al tiro deviato da Cordaz.

Eder 7 (dal 64') - Entra in campo all'ora di gioco e il suo apporto è determinante: è l'unico a muoversi tra le linee per cercare il pallone dai compagni, serve l'assist ad Icardi per il 3-0 finale.

Pubblicità

Candreva 6 - Ha il merito di buttare un numero indefinito di palloni nell'area di rigore avversaria. Si conferma come crossatore più prolifico del campionato, meriterebbe maggiore collaborazione da parte dei compagni.

Jovetic (dall'83') s.v. - Pochi minuti in campo per il montenegrino, gettato nella mischia da Vecchi per l'assedio finale.

Perisic 7 - Dà l'impressione di correre a vuoto sulla fascia sinistra, si sposta a destra e spacca la partita: Palladino se lo perde in marcatura ed è glaciale davanti a Cordaz che nulla può sul suo rasoterra che si infila nell'angolino più lontano.

Pubblicità

Icardi 7 - Fino al minuto 88 gara nettamente insufficiente. Il giudizio cambia in positivo quando si procura e trasforma il rigore del 2-0. La ciliegina sulla torta arriva con la doppietta che gli permette di agganciare Dzeko in vetta alla classifica dei capocannonieri.

Vecchi 7 - La sua avventura sulla panchina dei 'grandi' si conclude in bellezza come un po' tutti speravano. Ha il merito di aver ridato dell'entusiasmo ad una squadra che ne aveva bisogno.

Crotone, le pagelle

Cordaz 6,5; Ceccherini 6, Ferrari 5, Mesbah 5.5, Rosi 5; Barberis 6 (dall'86' Sampirisi s.v.), Rohden 6 (dall'86' Tonev s.v.), Capezzi 5; Palladino 5, Falcinelli 5.5, Trotta 5 (dal 72' Crisetig 5.5). Allenatore: Nicola 6.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto