Si concluderà con il posticipo tra Benevento e Cesena il 17^ turno del campionato di Serie B che ha fornito indicazioni importanti, sia nella lotta alla promozione diretta in A, sia nei bassifondi dove si sgomita per evitare la retrocessione. Il campionato, che metterà in palio due posti diretti per il salto di categoria, più un altro derivante dalla griglia play off, vede in testa sempre il Verona allenata da Pecchia e trascinata dal suo bomber Pazzini, giunto al 14esimo goal stagionale, graziata dal Frosinone che fallisce il sorpasso in vetta non andando oltre uno scialbo 0 a 0 in quel di La Spezia.

Bianconeri che protestano per un goal di Terzi annullato nel finale.

Da quanto visto sin ora, quando siamo giunti a quasi metà campionato, sono pochi i dubbi sul fatto che siano i gialloblu veneti i grandi favoriti al titolo, pronti a festeggiare il ritorno tra i grandi dopo una sola stagione. Il Frosinone, anch’essa retrocessa dall’ultima serie A, dimostra ancora qualche problema in trasferta avendo trovato il successo solo in 3 occasioni su 8. Un rendimento esterno che potrebbe creare problemi quantomeno per mantenere il secondo posto.

Lotta Playoff

Chi sorride nella griglia playoff è certamente la Spal che in attesa del posticipo del Benevento, si issa al terzo posto vincendo a domicilio lo scontro diretto contro il Cittadella.

Un goal di Zigoni permette ai toscani di centrare il sesto risultato utile consecutivo. Sale il Carpi vittorioso di rigore nell’anticipo del Venerdì al Provinciale di Trapani, che saluta Cosmi e accoglie Calori. Il Perugia centra in pieno recupero un punto insperato sul difficile campo di Verona, restando al 7° posto. Difende l’ultimo posto utile playoff, la Virtus Entella, che nel finale trova il pari a Latina.

Un punto che però non risolve i problemi esterni della squadra ligure.

Chi spera?

Subito fuori dalla griglia troviamo il Bari di Colantuono vittorioso sull’esordiente Bollini sulla panchina della Salernitana. 2 a 0 maturato su schemi da calcio piazzato ma che non ha visto demeritare i campani, che invece restano invischiati nella lotta per non retrocedere, risucchiati dalle vittorie di Ternana (1 a 0 interno sul Brescia di Brocchi) e dal 2 a 1 esterno ottenuto dall’Ascoli.

Si tranquillizza la situazione del Novara che vince in casa 2 a 1 sul Vicenza che resta penultima.

Punto che serve più al Pisa di Gattuso, che al Pro Vercelli, quello maturato al Piola, con i bianconeri che galleggiano appena fuori dalla zona rossa. Chiude la classifica il Trapani che in settimana ha cambiato direttore sportivo e allenatore.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!