Il Real Madrid batte il Napoli nell'andata degli ottavi di finale di Champions League: una magia di Insigne aveva illuso i tifosi partenopei ma poi tutta la forza e la potenza dei Campioni d'Europa in carica è venuta inesorabilmente fuori. Non tutto è perduto, dobbiamo dire, anche se ad essere onesti, molto è compromesso. Il gol in trasferta tiene ancora vivo il Napoli in vista del ritorno al San Paolo.

Pubblicità
Pubblicità

Per eliminare i 'galacticos' servirà un miracolo, un'impresa 'galattica', un risultato di 2-0: il calcio ci ha regalato già molte battaglie epiche dove Davide riesce a sconfiggere Golia.

Una statistica può farci coraggio: per sei volte il Real Madrid in Europa ha vinto l’andata col risultato di 3-1 e per quattro volte è stato eliminato nel match di ritorno.

Real Madrid-Napoli 3-1: Insigne illuse, poi Benzema, Kroos e Casimiro

Al termine dei novanta minuti del Bernabeu è apparso chiaramente un dato di fatto: il gioco di Sarri, per quanto possa essere bello e collaudato, non ha potuto compensare il dislivello tecnico, la netta superiorità qualitativa dei 'blancos'.

Pubblicità

Al Bernabeu hanno vinto i giocatori, i tre gol delle 'merengues' sono stati figli di giocate scintillanti.

Alla meravigliosa invenzione di Lorenzo Insigne che ha beffato dalla distanza un goffo Keylor Navas, hanno replicato l'inzuccata di Benzema, la precisione di Kroos e la prodezza di Casemiro. A fine partita scintille tra il presidente De Laurentiis, che non ha condiviso alcune scelte tecniche, e l'allenatore Maurizio Sarri che ha controbattuto: 'Il presidente può dire ciò che pensa anche se preferisco lo dica a me.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Champions League Real Madrid

Real-Napoli, voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio Champions League, mercoledì 15 febbraio 2017

Al Bernabeu criticano Benzema e lo fischiano, lui segna, prende un palo e arriva al sesto posto tra i cannonieri di Champions, 51 gol in 89 partite. Superato Pippo Inzaghi, raggiunto Henry.

Navas 5; Carvajal 7, Varane 5, Ramos 6 (Pepe 6), Marcelo 6; Modric 7, Casemiro 7, Kroos 7; J. Rodriguez 5,5 (Lucas Vazquez 6), Benzema 7,5 (Morata 6), Cristiano Ronaldo 6.

Un gol da cineteca per Lorenzo Insigne, con un tocco di prima dopo aver intravisto il portiere fuori dai pali. Poi Carvajal prevale, ma l’impegno non manca.

Reina 5,5; Hysaj 5,5, Albiol 5, Koulibaly 5, Ghoulam 5; Zielinski 5 (Allan 5,5), Diawara 6, Hamsik 5,5 (Milik senza voto); Callejon 5,5, Mertens 5, Insigne 6,5.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto