La Lazio si aggiudica il derby delle 12.30 battendo 3-1 la Roma con un secco . Biancocelesti assoluti padroni della gara, giallorossi incredibilmente assenti e rimessi in partita solo da alcuni errori (grossolani) del direttore di gara Orsato, in giornata no.

Decisive ai fini del punteggio le reti di Keita (doppietta) e Basta, inutile il rigore realizzato da De Rossi.

Roma

Szczesny 6: Non può nulla sui tre gol e tiene a galla i suoi sul punteggio di 1-0 con un grande riflesso su Parolo.

Pubblicità
Pubblicità

Rudiger 5: Si propone spesso a sostegno del proprio centrocampo, ma senza mai entrare nel vivo della partita. Chiude con un rosso giusto per entrataccia su Milinkovic.

Manolas 5: Tiene botta come può a un Keita scatenato. Ma crolla insieme a tutta la squadra e tutta la difesa.

Fazio 5: Soffre maledettamente l'assenza di punti di riferimento dell'attacco avversario. Graziato da Orsato per il fallo da rigore su Lukaku (dal 64' Perotti 6: entra con verve superiore a tutti i compagni, si dimena ma senza concretezza).

Pubblicità

Emerson 6: Il migliore della sua retroguardia, sia per le diagonali difensive che per la costanza offensiva del primo tempo.

De Rossi 6,5: In mezzo al campo si limita al compitino, ma realizza con freddezza il rigore che momentaneamente riapre la gara (dal 73' Totti 5,5: con ogni probabilità il suo ultimo derby, di certo non il più bello. Entra ma non incide).

Strottman 4.5: Partita mediocre, ma il 4.5 è soprattutto per il gesto di grande anti-sportività sul rigore giallorosso.

Salah 5.5: Dinamico. Corre a tutto campo, cercando spesso cross al centro mai sfruttati dai compagni.

El Shaarawy 5: Non pervenuto (dal 46' Bruno Peres 5: entra ma non fa né più né meno dell'egiziano).

Dzeko 5: Cercato poco e male, ha una sola grande occasione ma Strakosha è un muro.

Spalletti 5: Roma a tratti imbarazzante, con enormi limiti psicologici. Qualche colpa dovrà anche averla...

Lazio

Strakosha 7: Tiene in piedi i suoi con almeno tre interventi decisivi, pazzesco quello su Dzeko.

Rivedibile sui rinvii.

Bastos 7: Perentorio, fisicamente straripante. Dzeko non la vede praticamente mai.

De Vrij 6,5: Partecipa alla straordinaria fase difensiva dei suoi, lascia solo per infortunio (dal 74' Hoedt 5,5: Tiene botta, stoppa Salah lanciato a rete con fallo tattico decisivo).

Wallace 6,5: Dalle sue parti passano Salah prima e Peres poi: mai una sbavatura.

Basta 7: Corsa, quantità, lucidità.

Pubblicità

Si rivede il Basta dei tempi migliori, gol incluso.

Parolo 6: Malino nella ripresa, dopo un primo tempo importante.

Biglia 7,5: Forse la milgior partita dell'argentino da quando è in Italia. Chiude, imposta, verticalizza e dirige. Perfetto.

Lulic 7: Giocatore polivalente come pochi, fa bene ovunque. Assist al bacio per il 3-1 di Keita.

Lukaku 6,5: Fisicamente e tatticamente si mangia El Shaarawy (dal 43' Felipe Anderson 6: potenzialmente devastante, ma a volte si addormenta e non partecipa mai alla fase difensiva).

Pubblicità

Milinkovic-Savic 7: Che giocatore! Il prototipo del centrocampista completo: un bulldozer dai piedi buoni. Abbatte il centrocampo della Roma.

Keita 7,5: Letale. Un gol di sinitro, uno di destro. Spina nel fianco, affronta da solo la difesa Roma e vince.

Simone Inzaghi 7,5: Capolavoro tattico, la partita la legge bene e la conduce ancora meglio. Stagione pregevole.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto